Città fino a 40 gradi e incendi. Tregua da domani solo al Nord

Città fino a 40 gradi e incendi. Tregua da domani solo al Nord

di Greta Posca

Da domani le notti della Pianura Padana saranno un po’ meno tropicali. Ma al Centro-Sud, per dirla con gli esperti di Meteo Expert, «la situazione non è destinata a cambiare per i prossimi giorni». Rassegniamoci: l’ondata di caldo che sta assediando l’Italia continuerà ad insistere su quasi tutto il territorio anche per i prossimi giorni. E quindi temperature estreme come quelle di ieri, con 19 città per cui il ministero della Salute ha diramato l’allerta massima, il bollino rosso.

40 GRADI. Anche ieri la colonnina di mercurio è salita oltre i 40 gradi in alcune aree del Paese, con punte record in Val Padana e nelle zone interne del Centro-Sud. In Emilia-Romagna l’allerta della Protezione Civile è stata prorogata anche per oggi, con temperature che resteranno al di sopra dei 37 gradi, con punte di 39 gradi sulle aree di bassa collina e di pianura.

TREGUA AL NORD. A partire da domani un fronte temporalesco dovrebbe attraversare le regioni settentrionali con rovesci o temporali, localmente anche forti, prima dell’alba tra l’est del Piemonte e la Lombardia, più insistenti anche in mattinata sul Triveneto. Sempre domani l’anticiclone dovrebbe offrire timidi segnali di cedimento anche in Liguria, in Emilia, nel nordovest della Toscana e nell’Appennino romagnolo e marchigiano.

INCENDI. Resta alta anche l’emergenza incendi: solo ieri la Protezione civile ha avuto 16 richieste di intervento con i Canadair, dalla Calabria al Friuli. Un maxi rogo è divampato in Maremma dove è stato evacuato l’intero paese di Cinigiano, alle pendici del monte Amiata. In fiamme il bosco di Isernia, mentre due incendi sono divampati nella pineta di Ravenna.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 25 Luglio 2022, 06:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA