Cadavere fatto a pezzi e ritrovato: la vittima potrebbe essere una influencer o una pornostar italiana

Borno, cadavere fatto a pezzi e ritrovato: la vittima potrebbe essere una influencer o una pornostar italiana

Sono in corso le indagini per capire se il cadavere corrisponde effettivamente alla donna.

E' giallo sul ritrovamento del cadavere fatto a pezzi e rinvenuto il 21 marzo a Borno, nel Bresciano. I carabinieri di Brescia stanno verificando una nuova pista. Le verifiche si concentrerebbero su una influencer lombarda che mancherebbe dai suoi profili social da alcuni giorni e che avrebbe sul corpo almeno 7 degli 11 tatuaggi indicati dagli inquirenti. Le nuove indagini sono scattate a seguito di una segnalazione arrivata alla redazione del quotidiano online BSnews il cui direttore Andrea Tortelli è stato ascoltato dai carabinieri. Secondo un'altra fonte, riportata da BresciaToday, il cadavere sarebbe quello di un'attrice porno italiana, residente in Lombardia e di cui non si avrebbero notizie da tempo.

 

Leggi anche > Meningite fulminante, Marco muore a soli 22 anni: si cercano i giovani a contatto con lui in discoteca

 

Sono in corso le indagini per capire se il cadavere corrisponde effettivamente alla donna. Nei giorni scorsi i carabinieri avevano diffuso informazioni sui tattoo della donna, durante l'autopsia. La donna era alta circa 160 centimetri, pesava 50-55 chili aveva capelli scuri e le unghie delle mani e dei piedi particolarmente curate con l'applicazione di uno smalto di colore violetto con glitter argentati. I tatuaggi riportavano le scritte: "step by step" sulla caviglia destra, "wanderlust" sulla clavicola destra, "elegance is the" sulla schiena lato destra, una porzione di disegno sul gomito sinistro, "be brave" sul gomito sinistro, "fly" sul polso destro, una "V" rovesciata sulla coscia destra, "VV" rovesciate sulla coscia sinistra, "te" sul dorso della mano sinistra e un disegno maculato sul gluteo destro. Le informazioni sono state diffuse, spiegano gli investigatori, affinché «i possibili conoscenti della donna nonché i professionisti del settore (tatuatori ed estetiste) possano fornire informazioni utili all'identificazione».


Ultimo aggiornamento: Lunedì 28 Marzo 2022, 19:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA