«Salvini e Di Maio sotto le macerie»: la deputa Pd svela la bufala, ora la minacciano di morte

Anna Ascani del Pd denuncia una bufala, viene insultata e minacciata di morte (FOTO)

Anna Ascani, deputata del Pd, è oggetto in queste ore di una vera e propria campagna di odio sui Socia network. La sua colpa è di cercare di far sapere a tutti che una notizia che gira in rete sul suo partito, è frutto di una bufale. Da giorni riceve insulti, intimidazioni e minacce di morte, come quella di essere bruciata vita. L'onorevole Anna Ascani, deputata umbra del Pd, racconta tutto questo in un'intervista a 'La Nazione', rivelando proprio i retroscena dell'attacco in corso. "Durante le drammatiche ore della tragedia di Genova diversi profili facevano girare in rete lo screenshot di un sedicente esponente del Pd, con tanto di simbolo come foto profilo - spiega Ascani - che si diceva dispiaciuto che sotto le macerie non fossero finiti anche Di Maio e Salvini. Era una bufala. ".

Marta Danisi, la bufala della lettera del padre scritta alla ragazza morta a Genova



Dal cane eroe alle foto false, tutte le bufale sul crollo di Ponte Morandi a Genova

"Sono bastate poche ore per verificare che quel Tommaso Ciarponi, se esiste, non è affatto un militante del mio partito - prosegue la deputata dem - e tutta questa storia era stata montata ad arte per infangarci. Ne ho chiesto conto a Cesare Sacchetti, uno dei primi a rilanciare questa fake, lo stesso che aveva postato qualche tempo fa un video dove si mostravano migranti cannibali, salvo poi dover ammettere che si trattava di un film. Dopo di lui mi hanno risposto Casa Pound Italia e Francesca Totolo, altro personaggio assurto alle cronache per la bufala della migrante con lo smalto salvata dal naufragio. E, insieme a loro, una marea di account apertamente inneggianti a fascismo e violenza. Tra cui quello che mi augura la morte e istiga ad uccidermi bruciandomi viva". Il lavoro di debunking del profilo di Ciarponi era stato portato avanti, nei giorni scorsi, da David Puente, famoso per il suo lavoro di disvelatore delle bufale che girano sul web. Con un post sul suo blog, Puente aveva spiegato bene tutti i dubbi legati a quel profilo 
 
 


La deputata spiega di aver inviato il materiale alle forze dell'ordine e che una volta rientrata dalle vacanze presenterà di persona una querela formale. Ascani definisce quanto accaduto "una forma di violenza che viene riversata su chiunque abbia opinioni politiche differenti. Qualcosa di grave che va combattuto seriamente, anche sul web".
Ultimo aggiornamento: 17:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA