Bruno Vespa a Storie Italiane: «Il Covid è la terza guerra mondiale. Ha fatto due milioni di morti»

Bruno Vespa a Storie Italiane: «Il Covid è la terza guerra mondiale. Ha fatto due milioni di morti»

Il giornalista, presentando il suo nuovo libro, ha parlato di violenza contro le donne, della pandemia e del futuro della politica italiana

Eleonora Daniele apre la trasmissione Storie Italiane su Rai Uno con un'intervista a Bruno Vespa. Il giornalista presenta il suo ultimo libro, “Come Mussolini rovinò l'Italia (e come Draghi la sta risanando)". Vespa parla della pandemia di Covid e di come un virus abbia di fatto innescato una terza guerra mondiale che ha coinvolto e messo in ginocchio ben 5 continenti.

 

Leggi anche > Giornata contro la violenza sulle donne, Mattarella: «Numeri intollerabili, è il fallimento della società»

 

Nel corso del suo intervento ribadisce l'importanza del vaccino e soprattutto del richiamo: Io stesso ho fatto il richiamo e a 6 mesi dalla seconda dose avevo molti meno anticorpi, con la dose booster ho avuto un potenziamento, quindi va fatta».

 

La Daniele manda in onda un estratto dell'intervento di Draghi in cui parla della situazione attuale in Italia spiegando che è in lento ma costante peggioramento. Il premier ha ribadito che tutto è finalizzato al mantenere lo stato di normalità che si è creato e soprattutto ad evitare nuove chiusure. Vespa raccoglie questa frase e aggiunge: «Gli italiani non riuscirebbero più ad accettare chiusure né economicamente, né psicologicamente, quindi per questo è importante il vaccino».

 

In conclusione Vespa parla anche delle prossime nomine al Quirinale e confessa: «Draghi, per quello che è il suo ruolo, potrebbe essere molto adatto e nel mare di nomi posso dire che credo che il suo sia il nome meno improbabile».


Ultimo aggiornamento: Giovedì 25 Novembre 2021, 12:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA