Brescia, due bottiglie incendiarie contro il centro vaccinale: bruciata una delle tensostrutture

Brescia, due bottiglie incendiarie contro il centro vaccinale: bruciata una delle tensostrutture

Due bottiglie incendiarie sono state lanciate questa mattina poco dopo le 6 contro la struttura che ospita il centro vaccinale anti-Covid e il centro tamponi di via Morelli a Brescia. Una delle tensostrutture è stata parzialmente danneggiata dalle fiamme. I carabinieri sono sul posto per le indagini. Una parte della struttura è stata parzialmente bruciata.
Due settimane fa a Roma era stato incendiato il portone d'ingresso dell'Istituto superiore di Sanità.

 

Milano, crolla la balaustra del ponte della Martesana. Morto un uomo di 40 anni

 

 

 

«Un gesto sconcertante, incomprensibile e inaccettabile». Lo afferma il sindaco di Brescia, Emilio Del Bono, commentando l'attacco subito dal centro vaccinale di via Morelli. «Per ora non ci sono rivendicazioni e pare si sia trattato dell'azione di un singolo , resta però la gravità di un atto riprovevole, che ha colpito una struttura che si occupa di vaccini e tamponi, gestita dalla Protezione civile e dagli alpini, su suolo comunale », continua. «Attendiamo che le indagini facciano il loro corso per stabilire l'esatta dinamica dei fatti e individuare i responsabili, fortunatamente i danni sono stati limitati e non hanno compromesso l'attività del centro, che già da questa mattina è ripresa normalmente », conclude il sindaco.


Ultimo aggiornamento: Domenica 4 Aprile 2021, 11:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA