Picchia e maltratta alunna disabile: arrestata una maestra. E la bimba 'liberata' abbraccia il carabiniere

I genitori hanno raccontato ai carabinieri non solo di aver trovato i segni fisici sulla bambina ma di aver notato anche un cambio evidente nel suo umore

Video

Maltrattava una bambina disabile fino a provocarle lesioni aggravate. E' l'orrore fatto da un'assistente scolastica nei confronti della sua alunna. I carabinieri di Brescia l'hanno arrestata in flagranza di reato dopo che le indagini erano iniziate a seguito della denuncia dei genitori che hanno riferito di aver rinvenuto sul corpo inconfutabili segni di violenza fisica.

 

Leggi anche > Cristina Mazzotti, rapita e uccisa: quattro nuovi indagati. La svolta a 47 anni dal sequestro

 

Le indagini sono partite subito, anche mediante l'installazione all'interno dell'aula di telecamere ambientali occultate, che hanno consentito repentinamente di riscontrare quanto denunciato. I genitori hanno raccontato ai carabinieri non solo di aver trovato i segni fisici sulla bambina ma di aver notato anche un cambio evidente nel suo umore.

Grazie alle immagini delle telecamere nascoste, i militari hanno appurato che durante l'orario scolastico l'assistente avrebbe commesso ripetute violenze fisiche. Per cui, intervenuti immediatamente a scuola, hanno portato subito via dall'aula l'assistente che è stata immediatamente arrestata in quanto ritenuta presunta responsabile di maltrattamenti pluriaggravati e lesioni aggravate a danno di un minore con disabilità. Ora la donna in carcere a Verziano.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 2 Maggio 2022, 12:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA