Brescia, aggressione e sfregio a due ragazzi per rubare un monopattino: sgominata baby gang

Le immagini delle telecamere presenti in zona e i testimoni hanno permesso di dare un volto ai cinque

Brescia, aggressione e sfregio a due ragazzi per rubare un monopattino: sgominata baby gang

Aggressione per rubare un monopattino. E' questa l'accusa fatta a cinque giovani, responsabili in concorso e a vario titolo di rapina aggravata e lesioni personali, commessi nei confronti di due coetanei, in pieno centro a Brescia, lo scorso ottobre. Per loro, i carabinieri del comando provinciale di Brescia hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare per gli indagati. 

Leggi anche - Jenny, uccisa a 27 anni: trovato morto in un casolare il presunto omicida

Le indagini dei militari della stazione di Brescia-Piazza Tebaldo Brusato hanno fatto piena luce sulla questione. La vittima, che era in compagnia di due amici, era stato bloccato e minacciato per garantire la fuga dei complici. Uno dei due amici del rapinato era riuscito però a divincolarsi e a inseguire in bicicletta i rapinatori, ma era stato ferito al volto con un coltello, riportando una prognosi di 10 giorni e uno sfregio permanente al viso. Le immagini delle telecamere presenti in zona e i testimoni hanno permesso di dare un volto ai cinque. Tre dei giovani indagati sono stati raggiunti dalla notifica del provvedimento cautelare presso gli istituti penali minorili di Milano, Torino e Roma, dove già erano ristretti per altra causa. Due degli indagati invece verranno portati negli istituti minorili di Catanzaro e Nisida (Napoli).


Ultimo aggiornamento: Martedì 14 Dicembre 2021, 15:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA