Bonus povertà da beffa, disoccupato riceve 1 euro e 22 centesimi e si sfoga: «Lo Stato mi fa l'elemosina»
di Simone Pierini

Bonus povertà da beffa, disoccupato riceve 1 euro e 22 centesimi e si sfoga: «Lo Stato mi fa l'elemosina»

«Come un miserabile, lo Stato mi fa l'elemosina». Rabbia, umiliazione e una grande indignazione nei confronti dello Stato. Sono questi i sentimenti provati da Luciano Loi, 53 anni di San Gavino in Sardegna, dopo aver ricevuto dall'Inps 1 euro e 22 centesimi di bonus povertà

Manovra, ecco cosa c'è da sapere: famiglia, fisco, pensioni

Istat: «In Italia 4 milioni e 742 mila vivono in povertà...»

La storia è raccontata dall'Unione Sarda che ha ascoltato lo sfogo dell'uomo disoccupato«Quando lavoravo nell'edilizia ho sempre pagato le tasse - dice al quotidiano sardo - Non ho mai chiesto sconti. Adesso che spetta a me ricevere i soldi, che sono di tutti noi, altro che sconto: lo Stato mi fa l'elemosina. Mi tratta da miserabile. Mi priva dei diritti e della dignità. Avrebbe fatto bene ad escludermi. Me ne sarei fatto una ragione».

In molti, tra gli amici, hanno cercato di convincerlo ad andare all'Inps a protestare, ma lui dice no. «Non ci vado - spiega - Devo spendere altri soldi che non ho per pagarmi il viaggio. Poi sappiamo come vanno queste cose agli sportelli pubblici: ore di fila per sentirsi dire 'torni fra qualche giorno'. No, grazie».
Ultimo aggiornamento: 11:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA