Bicicletta e monopattino, bonus di 500 euro: come fare per chiederlo e chi può farlo

video
Bonus bicicletta e monopattini per la fase 2 e per agevolare gli sposamenti senza assembramenti. Nel decreto rilancio c'è anche il bonus bicicletta e monopattini. Un modo per incentivare la mobilità alternativa e limitare il sovraffollamento dei mezzi pubblici agevolando così il contenimento del coronavirus durante la Fase 2. Ma ci saranno precise regole da rispettare. Ecco quali sono.

Fase 2, riaprono il 18 i ristoranti: ecco le nuove regole per andare fuori a mangiare

BONUS BICICLETTA: VALORE E A CHI SPETTA

Il bonus bicicletta dovrebbe avere un valore massimo di 500 euro e andrebbe a coprire dunque circa il 65-70% del costo della bicicletta o del monopattino. Ma potranno farne richiesta solo i residenti in città con un almeno 50mila abitanti. Non potranno beneficiarne i pendolari, come studenti e lavoratori fuori sede, che non hanno residenza nella città dove studiano o lavorano.

 
 

BONUS BICICLETTA: REQUISITI NECESSARI

E' stato fin da subito chiarito che il bonus bicicletta non prevederà parametri di reddito da rispettare. Mentre ancora non sono state chiarite le modalità per poterne fare richiesta, a breve usciranno.

BONUS BICICLETTA: IN QUALI MODI VERRÀ EROGATO

Saranno quasi sicuramente due le modalità con cui il bonus bicicletta potrà essere erogato. Il beneficiario potrà chiedere il rimborso dopo l'acquisto e presentare la richiesta con allegato lo scontrino fiscale che attesti l'acquisto caricando la documentazione sulla apposita piattaforma on line. In alternativa potrà essere il commerciante stesso ad applicare lo sconto e recuperare la differenza presentando a sua volta i documenti di vendita. Saranno circa 125 milioni di euro i soldi stanziati.

Ultimo aggiornamento: Sabato 9 Maggio 2020, 10:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA