Bolzano, Laura Perselli è stata vittima di un agguato: «Strangolata con una corda»

Bolzano, Laura Perselli è stata vittima di un agguato: «Strangolata con una corda»

Laura Perselli sarebbe stata uccisa con delle corde. La 68enne moglie di Peter Neumair, scomparsa insieme a lui  il 4 febbraio, sarebbe stata strangolata con delle corde, come mostra l'autopsia, probabilmente dal figlio Benno che si trova ora in carcere con l'accusa di omicidio. Secondo le ipotesi della Procura la donna sarebbe stata uccisa al rientro a casa in via Castel Roncolo.

 

Leggi anche > Formia, ragazzo di 17 anni ucciso in una rissa: fermato un minorenne

 

Si pensa che Benno abbia prima ucciso il padre con il quale avrebbe avuto da sempre un rapporto conflittuale, poi ha provato a nascondere il cadavere e quando la mamma è tornata a casa si è avventato su di lei. Solo dopo avrebbe fatto sparire i corpi. Laura al momento del delitto del marito era fuori casa, dalla madre anziana, che aveva assistito per tutto il pomeriggio. La 68enne sarebbe stata vittima di un agguato, presa a tradimento con le corde e strangolata senza che potesse difendersi.

 

Dopo il delitto Benno ha continuato a svolgere la sua vita normalmente fino a quando non sono caduti su di lui i sospetti per la scomparsa dei genitori ed è stato arrestato. 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 17 Febbraio 2021, 17:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA