Bolsonaro a Pistoia per l'omaggio ai caduti brasiliani. Salvini: «Polemiche surreali, chiedo scusa»

Ieri gli scontri a Padova hanno fatto annullare la visita alla Basilica

Video

Jair Bolsonaro oggi è arrivato a Pistoia per rendere omaggio al monumento ai soldati brasiliani caduti durante la seconda guerra mondiale in Italia. Alla cerimonia, che si svolge a inviti e senza la presenza di giornalisti italiani, partecipano un centinaio di persone, tra le quali il leader della Lega Matteo Salvini. Assente il vescovo di Pistoia, monsignor Fausto Tardelli, che ha diramato una nota nella quale mette in guardia dal rischio di strumentalizzazioni politiche dell'evento.

 

La zona in cui si svolge la cerimonia è blindata dalle forze dell'ordine. All'esterno del cimitero di San Rocco, dove si trova il monumento ai caduti brasiliani, stazionano una decina di simpatizzanti del presidente Bolsonaro. Nel centro di Pistoia, distante alcuni chilometri dal cimitero di San Rocco, è in corso una manifestazione di circa trecento persone che scandiscono slogan contro Bolsonaro. Nel pomeriggio è prevista una contro-cerimonia per rendere omaggio ai militari brasiliani caduti combattendo al fianco degli Alleati, organizzata da Anpi e varie sigle della sinistra.

 

«Voglio scusarmi con il popolo brasiliano, rappresentato dal suo presidente, per delle polemiche incredibili perfino nella commemorazione di caduti che hanno dato la vita per liberarci dall'occupazione nazifascista. È veramente surreale», ha commentato Salvini. «Bolsonaro è stato ricevuto da Draghi e Mattarella - ha aggiunto -. La politica dovrebbe lasciare liberi i cimiteri. Onorare i caduti dovrebbe essere al di fuori della polemica politica». A chi chiedeva dell'assenza di altri esponenti di centrodestra Salvini ha risposto: «Non commento, oggi si ricordano tutti i caduti, e non ci sono caduti di serie A e caduti di serie B, semplicemente questo».


Ultimo aggiornamento: Martedì 2 Novembre 2021, 13:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA