Bimbo rapito a Padova, il padre intercettato: «Non sono pericoloso, l'affido di David è congiunto»

Bimbo rapito a Padova, il padre intercettato: «Non sono pericoloso, l'affido di David è congiunto»

Dopo il rirtrovamento del piccolo David, il bimbo rapito dal padre a Padova e portato in Romania, l'uomo è già a piede libero. Bogdan Hristache, accusato di sequestro di minore, sarebbe già libero in Romania e ha provato a difendersi dicendo che l'affido del bimbo non sarebbe esclusivo della madre ma condiviso tra tutti e due.

 

Leggi anche > Bambino ucciso a Perugia, la mamma diceva: «Meglio abortire»

 

Raggiunto da Quarto Grado l'uomo ha spiegato le sue ragioni accusando la mamma di David, Alexandra Moranu: «Mi dispiace, sono un padre. David ha bisogno di due genitori e mi ama, eppure lei non crede che sia giusto che mi veda». La donna ha invece fornito una versione dei fatti molto diversa, intanto spiegando di essere stata immobilizzata il giorno del rapimento e di essersi vista sottrarre il figlio, aggiungendo poi che l'ex sarebbe un uomo pericoloso.

 

Bogdan già in passato per qualche mese avrebbe sequestrato il figlio, creando quindi un precedente. Tutte accuse che il padre respinge e aggiunge: «Non sono pericoloso, lavoro in Italia da cinque anni  pago mezzo milione di Iva all'anno nel vostro Paese. Ho fatto tutto senza usare violenza, non ho mai avuto problemi con la legge se non una volta: quando ho subito una rapina in casa in Romania».


Ultimo aggiornamento: Domenica 10 Ottobre 2021, 10:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA