Bimbo rapito a Padova, così il papà è stato incastrato dalle foto su Fb: «Lo amo, non potete giudicarmi»

Bimbo rapito a Padova, così il papà è stato incastrato dalle foto su Fb: «Lo amo, non potete giudicarmi»

Il padre, ricercato in tutta Europa, si è tradito condividendo delle foto del figlio sulle sue pagine social dando modo agli inquirenti di rintracciarlo

Dopo ore di angoscia è stato trovato il piccolo David, il bimbo di 5 anni sottratto alla mamma mentre lo accompagnava a scuola. Il bambino era stato rapito dal papà, probabilmente con l'aiuto di altri familiari. Era stato messo su un furgone nero targato Bucarest che era poi fuggito alla volta della Romania, dove alla fine sono stati trovati grazie a dei post sui social.

 

Leggi anche > Ritrovato David. Erano su un treno: «Forse diretti in Ungheria»

 

A tradire il padre, che già in passato aveva sequestrato alla mamma il bambino per diversi mesi, sono state delle foto postate su Facebook. Poco prima Bogdan aveva pubblicato su Facebook foto del figlio prima a bordo di un treno, poi all'interno di un McDonald's e infine in un giardino. I due sono stati fermati proprio a bordo di un treno nella località di Curtici (importante nodo ferroviario di transito dei treni internazionali che collegano Romania ed Ungheria). Ora il bimbo si trova in una località protetta mentre il padre è in attesa di un procedimento a suo carico.

 

La ricerca del bambino è stata incrociata tra i carabinieri di Padova e le autorità romene. Dopo la pubblicazione delle foto le indagini sono state più mirate e hanno portato al ritrovamento del piccolo. «Non potete giudicarmi perché amo il mio bambino e non l'ho lasciato», ha scritto sul social l'uomo poco prima di essere fermato.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 8 Ottobre 2021, 14:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA