Bambino muore schiacciato dalla porta del campo di calcio: Gabriele aveva 12 anni. Fratello disperato: «Non si può morire così»

Palermo, bambino muore schiacciato dalla porta del campo di calcio: Gabriele aveva 12 anni. Fratello disperato: «Non si può morire così»

Tragedia nel Palermitano. Un bambino di 12 anni, Gabriele C., è morto dopo che gli è caduta in testa la porta del campetto di calcio dove stava giocando con alcuni coetanei.

 

Volo-choc sui binari della stazione, muore una studentessa di 15 anni

 

 

L'incidente è avvenuto in via Aldo Moro a Carini nel parco giochi di contrada Sofia

Il bimbo è morto sul colpo ed inutili sono stati i tentativi di soccorrerlo. I carabinieri sono sul posto per effettuare i rilievi e cercare di ricostruire la dinamica del tragico incidente che si è verificato nel parco comunale Sofia. Secondo una prima ricostruzione il bambino avrebbe scavalcato il cancello insieme ad altri compagni e avrebbe iniziato a giocare. Poi forse si sarebbe aggrappato alla porta che lo ha travolto provocandogli un grave trauma cranico.

 

Nei pressi del campo sono arrivati i familiari e gli amici. Si sta cercando di ricostruire quanto avvenuto anche con il racconto dei compagni di gioco. Sono intervenuti i sanitari del 118 che hanno cercato di rianimare il ragazzo in tutti i modi senza riuscirci. “Non si può morire così – ha detto il fratello Daniele su Facebook – Mio fratello era andato al parco per giocare a pallone e adesso non c’è più...”. Un video molto forte pubblicato sui social in cui il fratello della piccola vittima fa proprio vedere il corpo di Gabriele coperto da un lenzuolo bianco sul campo di fianco alla porta caduta.

 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 8 Luglio 2021, 23:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA