Bimbo di 3 anni beve il metadone del padre: è gravissimo

Bimbo di 3 anni beve il metadone del padre: è gravissimo a Salerno

Il padre, seguito dal Sert, non si è accorto che la boccetta di metadone era finito a tiro del figlio di tre anni durante un viaggio in auto. Ora il bimbo è ricoverato all'ospedale di Battipaglia, in provincia di Salerno, per aver ingerito il farmaco oppiaceo utilizzato per affrontare la dipendenza da eroina.

Leggi anche > Si toglie la vita impiccandosi alla ringhiera delle scala: scoperto dai familiari

L'episodio si è verificato la scorsa notte: il piccolo stava viaggiando in auto con la mamma ed il padre per far rientro in Calabria quando si è improvvisamente impossessato della boccetta, dalla quale ha bevuto la sostanza. I genitori hanno subito lanciato l'allarme. Il bimbo, infatti, poco dopo ha perso i sensi ed è stato trasportato d'urgenza prima all'ospedale di Eboli e, successivamente, a quello di Battipaglia: adesso è in Terapia intensiva.

La prognosi, al momento, resta riservata ma il piccolo - che sta reagendo bene alle cure dei medici - non sarebbe in pericolo di vita. I carabinieri della compagnia di Battipaglia, guidati dal maggiore Vitantonio Sisto, hanno informato l'autorità giudiziaria, denunciando a piede libero i genitori per l'omessa vigilanza. Secondo quanto si apprende il padre del bimbo era autorizzato a tenere il metadone perché in cura al Sert.

Sabato 9 Novembre 2019, 19:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA