Aldo, 53 anni, ucciso a coltellate dalla figlia 18enne e dal fidanzato: «Non approvava la loro unione»

Avellino, padre di 53 anni ucciso a coltellate dalla figlia e dal fidanzato: «Non approvava la loro unione»

Sarebbe stato ucciso dalla figlia e dal fidanzato di quest'ultima perché non approvava la loro relazione. È successo ieri sera ad Avellino, dove un uomo di 53 anni, Aldo Gioiaè morto all'ospedale Moscati dove è stato trasportato d'urgenza per le gravi ferite causate dalle coltellate inferte dai due giovani.

 

Le indagini della Squadra mobile di Avellino, scattate dopo l'intervento delle volanti nell'abitazione dell'uomo, si sono subito concentrate sui due giovani: la figlia, di 18 anni, e il suo fidanzato, di 22 anni. I due sono stati trovati alcune ore dopo, in piena notte, nella casa del ragazzo e fermati per omicidio

 

Volontario ucciso da un clochard che ospita in casa: Antonio morto a 51 anni con un colpo alla testa

 

 

L'omicidio è avvenuto nell'abitazione in cui il 53enne viveva con la moglie e le due figlie che erano presenti in casa al momento dell'aggressione. Sono loro ad aver chiamato il 118 dopo aver trovato l'uomo in un lago di sangue, accoltellato più volte. I sanitari lo hanno trasportato d'urgenza all'ospedale Moscati ma per lui non c'è stato niente da fare. Nel frattempo nell'abitazione in corso Vittorio Emanuele, nel centro di Avellino, sono intervenuti gli agenti della Polizia di Stato, trovando le due donne in stato di choc.

 

 

 

Le indagini avviate dalla Squadra Mobile della Questura di Avellino e coordinate dalla Procura irpina si sono subito concentrate sulla figlia, non presente nell'abitazione all'arrivo degli agenti, e sul fidanzato di quest'ultima, un 22enne di Cervinara, paese della provincia. I due avevano infatti avuto diverbi con il padre di lei, al quale la loro relazione non andava giù. I poliziotti si sono recati nell'abitazione del ragazzo a Cervinara, trovando sia lui che la figlia 18enne di Aldo Gioia. Entrambi sono stati sottoposti a fermo per omicidio volontario. Ancora da accertare l'eventuale premeditazione, ipotesi inizialmente battuta dagli investigatori; l'omicidio potrebbe essere scaturito da un'ultima, violenta discussione.


Ultimo aggiornamento: Domenica 25 Aprile 2021, 14:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA