Atti osceni davanti a un oratorio: arrestato un nigeriano, «si è denudato di fronte ai bambini»
di Domenico Zurlo

Atti osceni davanti a un oratorio: arrestato un nigeriano, «si è denudato di fronte ai bambini»

Stava urinando davanti ad alcuni bambini del centro estivo di una parrocchia di Selva Candida: per questo un giovane nigeriano di 22 anni è stato arrestato per atti osceni da un agente della Polizia di Stato che si trovava fuori servizio e che lavora al Reparto Scorte della Questura di Roma. Il poliziotto stava passando con il suo scooter di fronte a un oratorio quando ha visto l'uomo che aveva i pantaloni abbassati ed era rivolto verso i bambini.

Maxirissa a bottigliate tra africani dopo Tunisia-Inghilterra: panico a Pisa tra ragazzi e turisti

L'agente si è subito fermato e, dopo essersi qualificato, gli ha intimato di rivestirsi. Il nigeriano, per tutta risposta, si calava di più i pantaloni, iniziava a masturbarsi e nel contempo attirava l'attenzione dei piccoli urlando. Il poliziotto, grazie all'ausilio di una pattuglia della Guardia di Finanza ed una del commissariato Monte Mario -arrivata specificatamente in ausilio del collega- è riuscito a bloccare il nigeriano.

Benetton e la campagna coi migranti. Salvini: «È squallido». Toscani ribatte così

K.O.T., queste le sue iniziali, ha tentato più volte di colpire con calci e pugni il poliziotto. Il nigeriano, sprovvisto di alcun documento di identità e permesso di soggiorno, è stato identificato tramite le impronte digitali ed a suo carico sono emerse altre segnalazioni di polizia e, dopo l'udienza di convalida, è stato condotto a Regina Coeli.

Giovedì 21 Giugno 2018 - Ultimo aggiornamento: 11:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME