Ragazza trovata morta vicino L'Aquila. «Corpo in una pozza di sangue»

Ragazza trovata morta vicino L'Aquila: «Corpo in una pozza di sangue», non si esclude l'omicidio

Una ragazza di 31 anni è stata ritrovata morta nel complesso di case popolari di Arischia, frazione a pochi chilometri dall'Aquila. A trovare il cadavere della giovane donna riverso in una pozza di sangue è stato il fratello, che ha immediatamente allertato le forze dell'ordine. V.B., queste le iniziali del nome della ragazza, era originaria di Arischia.
 
 

Sul posto carabinieri e Polizia stanno effettuando i rilievi del caso per stabilire la dinamica dell'accaduto, non si esclude possa trattarsi di omicidio: sul cadavere è stata rinvenuta una ferita da arma da taglio. 

A dare l'allarme è stato il fratello della giovane. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Questura dell' Aquila che hanno effettuato i rilievi. Al momento non è esclusa nessuna pista e si attendono gli esiti dell'autopsia, disposta dalla procura, che verrà eseguita nelle prossime ore. La casa dove è stato trovato il cadavere era inagibile da circa due mesi.
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 22 Agosto 2018, 22:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA