Attacco hacker al sito Inps, Anonymous: «Non è merito nostro, avete fatto tutto da soli»

Attacco hacker al sito Inps, Anonymous: «Non è merito nostro, avete fatto tutto da soli»

Attacco hacker al sito Inps? I colpevoli non sono da ricercare in Anonymous, o meglio, se ad hackerare il sito dell'Istituto di Previdenza nel giorno in cui dovevano partire le domande per il bonus da 600 euro agli autonomi sono stati loro, non hanno voluto rivendicarlo. «Caro Inps, vorremmo prenderci il merito di aver buttato giù il vostro sito web, ma la verità è che siete talmente incapaci che avete fatto tutto da soli, togliendoci il divertimento», si legge in un tweet del profilo Anonymous Italia.

Leggi anche > Sito Inps di nuovo accessibile ma rallentato. Avrà orari diversi: «Dalle 8 alle 16 i patronati, poi i cittadini»

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 1 Aprile 2020, 20:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA