Ragazza italiana muore in Bulgaria: Angela, 19 anni, vittima di un tragico incidente stradale

La ragazza si trovava in vacanza con alcuni amici: volevano raggiungere la Turchia, ma erano tornati indietro dopo essere stati respinti al confine

Ragazza italiana muore in Bulgaria: Angela, 19 anni, vittima di un tragico incidente stradale

Tragedia in vacanza. Una 19enne molisana, Angela Pangia, è morta in un incidente stradale in Bulgaria, dopo che con alcuni amici aveva tentato di recarsi in Turchia. 

Giuliano muore a 18 anni sul lavoro: «Schiacciato da una lastra di metallo». Era uno studente, faceva uno stage

Incidente in vacanza, Angela muore a 19 anni

Angela Pangia, 19 anni, era di Casacalenda (Campobasso) ed è morta in un incidente stradale avvenuto ieri pomeriggio. Nello stesso incidente è rimasta ferita anche un'amica di Angela, una 23enne di Tavenna, sempre in provincia di Campobasso. La ragazza è ora ricoverata e in ospedale e le famiglie di entrambe sono già partite per raggiungere la Bulgaria. Da una prima ricostruzione, sembra che le due giovani, in auto insieme ad altri due amici, avessero voluto raggiungere la Turchia, ma il gruppo sarebbe stato respinto al confine. La salma di Angela, dopo l'autopsia eseguita nella giornata di oggi, potrebbe fare rientro in Molise nei prossimi giorni.

La dinamica da ricostruire

Il sindaco di Casacalenda, Sabrina Lallitto, sta valutando con la Giunta comunale se proclamare il lutto cittadino in occasione dei funerali di Angela. Il primo cittadino di Tavenna Cirulli è in contatto con l'Ambasciata. «Sappiamo poco o nulla dell'accaduto - dichiara Lallitto - Stiamo aspettando di conoscere cosa sia effettivamente successo. Una tragedia che tocca il cuore di ognuno di noi, ferisce l'anima di una intera comunità. Un dispiacere che entra nelle case del paese e lascia sgomento. Perdiamo una figlia, un'amica, una ragazza splendida. Il suo coraggio e i suoi sogni. Stringiamoci alla famiglia e condividiamone il dolore profondo, provando a comprendere tanto strazio con il rispetto, la discrezione, il silenzio».

Il dolore della comunità

 «Questo - hanno affermato gli amici della ragazza sui social - è il giorno più brutto della nostra vita. Una ragazza dal cuore unico d'oro onesto e umile verso tutti, con un sorriso meraviglioso e con un animo scherzoso».
Il sindaco del paese, Sabrina Lallitto, ha espresso il cordoglio a nome di tutta la comunità: «Una tragedia - ha affermato - che tocca il cuore di ognuno di noi, che ferisce l'anima di una intera comunità. Un dispiacere che entra nelle case del paese e lascia sgomento. Perdiamo una figlia, una amica, una ragazza splendida. Il suo coraggio e i suoi sogni. Ci stringiamo alla famiglia e ne condividiamo il dolore profondo, provando a comprendere tanto strazio con il rispetto, la discrezione, il silenzio». 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 16 Settembre 2022, 23:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA