Andrea, poliziotto suicida a 23 anni: «Forse una delusione d'amore». Sgomento tra i colleghi

Andrea, poliziotto suicida a 23 anni: «Forse una delusione d'amore». Sgomento tra i colleghi

Aveva solo 23 anni Andrea Fornaro, originario di Ascoli Piceno ma che lavorava nella questura di Ancona. Nella giornata di ieri Andrea si è tolto la vita: i colleghi lo hanno trovato a terra nel suo alloggio in un lago di sangue, tra le mani la pistola di ordinanza. Tra amici e conoscenti, un colpo durissimo, tra dolore e lacrime: Andrea da alcuni mesi era nel corpo di guardia della questura, dopo un passato nella Volante del commissariato di Osimo, scrive il quotidiano Il Messaggero.

 

Suicida Luca, il marito della biker Jojo: aveva perso la moglie. «Non ha retto al dolore»

 

A scoprire il suo corpo è stato nu collega che ha subito allertato i soccorsi: sul posto sono arrivati automedica e autoambulanza del 118, ma per lui non c'è stato nulla da fare. Sulla dinamica ci sono pochi dubbi: si tratterebbe, con ogni probabilità, di suicidio. Il 23enne non aveva problemi di salute e a settembre scorso aveva ricevuto la civica benemerenza per essere intervenuto in un incendio a Campocavallo di Osimo: un «esempio di alto valore civile e morale». Ma perché Andrea si è suicidato? Una delle ipotesi potrebbe essere quella di una delusione d'amore, ma non ci sono certezze e tra i colleghi c'è sgomento. «Da parte nostra un grande dolore e bisogno di rispetto per i familiari», ha fatto sapere la Questura.

 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 26 Maggio 2022, 15:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA