Alzheimer, casi in aumento: colpisce 1,2 milioni di italiani con un costo di 85 miliardi di euro l'anno

Alzheimer, casi in aumento: colpisce 1,2 milioni di italiani con un costo di 85 miliardi di euro l'anno

Alzheimer, una malattia con forti incidenze sociali, che oggi colpisce circa 1,2 milioni di italiani con un costo di 85 miliardi di euro l’anno. Sono questi alcuni dei dati di cui si discuterà domani, 24 gennaio, al Senato nel convegno "Invecchiare in salute: quali percorsi?" organizzato dal Rotary club Roma Capitale. Nella sala Zuccari di palazzo Giustiani si discuteranno le possibili vie e soluzioni per invertire la tendenza di questa patologia e affrontare dei rimedi per ridurre i costi anche se - stando alle previsioni - la spesa è destinata a salire fino a toccare 280 miliardi nel 2050.

In Italia il costo medio annuo per malato è infatti pari a 71 mila euro, comprensivo delle spese a carico del Servizio Sanitario Nazionale e dei costi indiretti che ricadono sulle famiglie o sulle organizzazioni di sostegno. «Moltiplicando questo costo per gli attuali 1,2 milioni di italiani malati di Alzheimer, si può capire quale sia già oggi il gigantesco impatto economico di questa malattia, per una spesa attuale di oltre 85 miliardi di euro» sostengono gli analisti del Rotary Club Roma Capitale. Una cifra che è 8 volte superiore rispetto al dato ufficiale riferito ai costi diretti - di cui il 73% a carico delle famiglie - che ufficialmente ammontano a circa 11 miliardi di euro.

La prevalenza di questa patologia aumenta con l’età, risultando maggiore nelle donne, con percentuali che vanno dall’1%, per la classe di età dai 65 ai 69 anni, fino al 24% per le ultra-novantenni, rispetto agli uomini i cui valori variano rispettivamente dallo 0,6% al 18%.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 23 Gennaio 2020, 14:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA