Alpinisti dispersi sul Monte Bianco, trovati i tre corpi in un crepaccio. Sono precipitati per 300 metri

  • 662
    share
Sono stati trovati i corpi senza vita di Elisa Berton, 27 anni e dei i fratelli Luca (31), il suo fidanzato, e Alessandro Lombardini (28), scomparsi il 7 settembre sul Monte Bianco nella zona della Petite Aiguille Verte (3.512 metri), una vetta che avrebbe consentito al gruppo di rientrare in giornata a casa, nel torinese. Alle operazioni hanno preso parte anche i militari del Sagf di Entrèves e Bardonecchia.



Incidenti in montagna, tre trentenni dispersi sul Monte Bianco​



I soccorritori del Plotone di gendarmeria di alta montagna (Pghm) di Chamonix hanno trovato in fondo a un crepaccio il primo corpo, quello di Luca Lombardini, attorno alle 13 ad un'altezza di 3mila metri, vicino alla cima della Petite Aiguille Verte, in prossimità del villaggio di Argentière. Partiti lunedì per raggiungere la vetta dei Grands Montets, nel massiccio del Monte Bianco, i tre alpinisti originari di Bardonecchia dovevano rientrare nella stessa serata, ma non avevano più dato notizie.  

Molto difficile il recupero delle salme, effettuabile solo con il verricello dell'elicottero. I tre corpi sono stati ritrovati ancora legati alla stessa corda. Gli alpinisti, dalla prima ricostruzione, sono precipitati per almeno 300 metri. Le ricerche sono state aiutate da un apparecchio in grado di rintracciare i cellulari: il sistema funziona creando una sorta di cella artificiale a cui il cellulare, anche in assenza di campo, dovrebbe agganciarsi.

Venerdì 10 Agosto 2018 - Ultimo aggiornamento: 11-08-2018 10:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME