Piogge estreme e rischio frane: allerta meteo in sette Regioni, previsti temporali lampo

Tempo in peggioramento al Centro-Nord, con precipitazioni dal mattino al Nord-Ovest, in successiva estensione al Nord-Est e alla Toscana, verso sera anche ad Umbria e alto Lazio

Piogge estreme e rischio frane: allerta meteo in sette Regioni, previsti temporali lampo

Allerta diramata dalla Protezione Civile in sette Regioni a partire da sabato. Dopo i lunghi mesi di caldo afoso, cambio radicale delle temperature e piogge su tutta Italia: arriva il maltempo. Secondo meteo 3B, l’autunno  esordisce con perturbazioni e piogge. E tutto già a partire da questo fine settimana dove un’intensa ed estesa perturbazione atlantica in avvicinamento da ovest, porterà pioggia e vento. 

Leggi anche > Mattia morto a 8 anni: «Trascinato dall'acqua per 13 chilometri». Il corpo riconosciuto dalla maglietta

L'allerta della Protezione civile a partire da oggi 

 

Le aree a maggior rischio disagi segnalate per oggi sono: la Liguria, l'Emilia centro occidentale, la bassa Lombardia, il basso Veneto occidentale e la medio alta Toscana. Quio si prevedono nubifragi e allagamenti con accumuli fino a 100mm nelle prossime ore. Particolarmente esposte sono le province toscane di Massa Carrara, Lucca, Pisa, Livorno e Pistoia. La protezione civile ha emanato un'allerta su sette regioni, tra cui sei attualmente di colore giallo. Si tratta di Piemonte, Liguria, Veneto, Toscana, Umbria e Marche. In Emilia-Romagna l'allerta diramata è di colore arancione per piogge intense e rischio frane.

Le previsioni per domenica 25 settembre

Maggiori perturbazioni si avranno domenica 25. In particolare, a rischio sono le zone del centro e i settori nord-orientali. Tra queste, il Friuli Venezia Giulia, la Toscana, l'Umbria, il Lazio e la Campania, che dovranno fare i conti con precipitazioni molto abbondanti, che localmente potranno sfociare in nubifragi o alluvioni lampo.

3BMeteo accende l'allerta anche sulle aree interne di Marche e Abruzzo e il Molise appenninico. Tra Lazio, Abruzzo e Campania, sempre  i meteorologi di 3B circoscrivono come zona a forte rischio anche quella tra il medio basso Lazio (Roma, Frosinone e Latina ), le interne abruzzesi, essenzialmente l'Aquilano e la provincia campana di  Caserta.

Seppur con meno invadenza, il tempo risulterà instabile anche sulle Alpi, sulle Prealpi, in Sardegna e lungo la fascia adriatica fino alla Puglia, mentre il resto del Sud e il Nord Ovest potranno godere di condizioni più asciutte esoleggiate, al netto di qualche piovasco in Sicilia e di un peggioramento in serata tra la Lombardia e il Piemonte.


Ultimo aggiornamento: Sabato 24 Settembre 2022, 22:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA