Il pesce spada contiene troppo mercurio: il Ministero lo toglie dal mercato. Ecco il lotto e la marca

Il pesce spada contiene troppo mercurio: il Ministero lo toglie dal mercato. Ecco il lotto e la marca

L’ingestione di elevate quantità di metilmercurio può provocare diversi disturbi: paralisi a mani e piedi;debolezza muscolare;danni alla vista;danni all’udito.

Pesce spada non a norma. Il Ministero della Salute ha pubblicato un nuovo avviso di richiamo di prodotti alimentari che riguarda il pesce spada a marchio Noriberica per la «presenza di mercurio oltre i limiti ammessi». Il prodotto in questione è venduto in trance da 150/250 grammi con il numero di lotto P22-059-76 e la data di scadenza 14/09/2023. A produrre questo lotto è stata l’azienda Congelados Noriberica SA, nello stabilimento di Camiño de Cebral 11, a Mos, Pontevedra, in Spagna.

 

Leggi anche > «Dai tesoro, andiamo a farci la doccia assieme»: denuncia choc della ragazza molestata dagli alpini a Rimini


Se si è in possesso di questo lotto di pesce spada, la raccomandazione delle autorità sanitarie è di non consumarlo. E' necessario riportarlo immediatamente al punto vendita.
Il pesce, soprattutto se grande predatore (come il pesce spada), può concentrare alcune sostanze presenti nell'ambiente quali il metilmercurio. Data la presenza del mercurio organico nelle carni del pesce in questione, le donne in età fertile, in gravidanza o in allattamento e i bambini è bene non ne consumino più di una porzione alla settimana (100 grammi).
L’ingestione di elevate quantità di metilmercurio può provocare diversi disturbi: paralisi a mani e piedi;debolezza muscolare;danni alla vista;danni all’udito. 

 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 11 Maggio 2022, 17:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA