Alice Neri morta carbonizzata in auto, la rabbia della madre: «Uccisa come una criminale per un rifiuto»

La madre di Alice Neri non ha dubbi: "Si è trattato di omicidio, mia figlia era molto religiosa e non avrebbe mai pensato al suicidio"

Alice Neri morta carbonizzata in auto, la rabbia della madre: «Uccisa come una criminale per un rifiuto»

Il corpo di Alice Neri è stato ritrovato carbonizzato nella sua auto. Un giallo, quello della 32enne trovata morta venerdì 18 novembre in provincia di Modena, che ha ancora molti lati oscuri. E che non dà pace alla madre della donna, Patrizia Montorsi, che a Pomeriggio 5 ha sfogato tutta la sua rabbia: «Mia figlia era molto credente, non avrebbe mai pensato di togliersi la vita. È stata uccisa come una criminale perché ha detto no».

Leggi anche > Alice Neri, il corpo carbonizzato trovato nel baule di un'auto a Modena: era scomparsa due giorni prima. Libero il marito

«È stata uccisa»

 

Barbara D'Urso ha intervistato la madre di Alice Neri che ha voluto ribadire che secondo la famiglia della vittima si è trattato di omicidio. «Alice è stata uccisa», non avrebbe mai pensato al suicidio ha riferito la donna. «Mi vengono duecento milioni di pensieri, non riesco a darmi una spiegazione. Alice purtroppo non me la ridarà indietro nessuno, spero solo di sapere presto chi è stato», ha proseguito.

Il fratello di Alice

Anche il figlio maggiore, Matteo, ha ribadito che la sorella «è stata uccisa. È assurdo che nel 2022 una donna prima di uscire di casa debba pensare se rischia o meno la vita». In base ai primi accertamenti disponibili, il rogo che ha carbonizzato la vettura dove si trovava Alice potrebbe essere stato appiccato non più di tre ore prima, il tempo necessario allo spegnimento del fuoco. Accanto al veicolo, inoltre, sarebbe stato rinvenuto un bidone: potrebbe trattarsi della tanica contenente liquido infiammabile, ma anche sul contenitore sono in corso i dovuti rilievi.

Gli indagati per omicidio

Mentre le fortze dell'ordine continuano a indagare, gli unici due indagati, al momento, sono il marito di Alice e padre di sua figlia, Nicolas, che si dice innocente e chiede che «si arrivi a capire chi è il colpevole», e un amico 32enne della vittima, che sarebbe stato l'ultimo a vederla prima che di lei si perdessero le tracce giovedì scorso.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 24 Novembre 2022, 09:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA