Zanardi, la moglie Daniela: «Riesce a comunicare con noi, ma non è ancora in grado di parlare»

Video

Aggiornamenti sulle condizioni di Alex Zanardi quasi ad un anno dal suo secondo grave incidente, da cui questa volta ancora non si è sfortunatamente ripreso del tutto. A parlare è stata la moglie Daniela, che ha fatto il punto sulle situazione dell'ex automobilista che nella scorsa estate aveva riportato dei danni gravissimi dopo uno scontro in sella alla sua handbike, di cui aveva perso il controllo in una curva, finendo contro un tir in provincia di Siena.

 

 

 

Le condizioni

«A un anno dall'incidente le condizioni di Alex sono essenzialmente stabili. Al momento è ricoverato in una clinica specializzata, dove sta seguendo un programma di riabilitazione. Questo include stimoli multimodali e farmacologici sotto il controllo di medici, fisioterapisti, neuropsicologi e logopedisti per cercare di facilitare il suo recupero». Queste le novità sul processo di riabilitazione del 54enne bolognese. Poi continua: «I progressi di Alex dopo l'incidente? È stato un processo molto complesso che ha richiesto diversi interventi neurochirurgici ed è stato caratterizzato da alcune battute d'arresto. Alex è in una condizione stabile, che significa che è in grado di affrontare un programma di terapia sia neurologico che fisico. Riesce a comunicare con noi, ma non è ancora in grado di parlare»

Video

 

 

Guerriero

Poi una profonda dedica a chi è stato vicino alla famiglia Zanardi negli ultimi complessissimi mesi: ««Abbiamo ricevuto così tanti messaggi di auguri per la sua guarigione, e vorrei cogliere l'occasione per fare un grande ringraziamento, da parte di Alex, per ogni singolo messaggio. Seguendo il consiglio dei medici, questo ci sembrava il momento giusto per dare qualche informazione sul processo di recupero di Alex. Vorrei dire a tutte le persone che pensano e pregano per Alex che lui sta combattendo, come ha sempre fatto. L'affetto che abbiamo ricevuto da amici, fan, conoscenti, atleti e tutte le persone del motorsport nello scorso anno è stato a dir poco commovente e travolgente ed è stato di enorme supporto per noi nell'affrontare tutto questo. In particolare, un ringraziamento speciale va al personale medico», ha spiegato la moglie del campione.

 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 1 Luglio 2021, 18:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA