Bimbi travolti dal suv, inchiesta procura sui soccorsi: indagati medico e infermiere ambulanza

La Procura di Ragusa ha aperto un'inchiesta conoscitiva sui tempi d'intervento dei soccorsi ai due cuginetti di 11 e 12 anni travolti da un suv a Vittoria, nel Ragusano. Uno dei due bambini è morto, l'altro è ricoverato a Messina con le gambe amputate. Il sostituto Andrea Sodani ha disposto l'autopsia sulla piccola vittima, che sarà eseguita oggi. Come atto dovuto a loro difesa, è stato spiegato in Procura, sono stati indagati medico e infermiere di un'ambulanza per permettere loro di nominare, se lo riterranno, dei periti di parte e degli avvocati di fiducia.
 
 

È previsto per lunedì in carcere l'interrogatorio di garanzia di Rosario Greco, 37 anni, accusato di omicidio stradale aggravato, di omissione di soccorso e di guida in stato di ebbrezza e sotto l'effetto di sostanze stupefacenti. L'uomo è difeso dall'avvocato Nunzio Citrella del foro di Ragusa. Pesante i capi di accusa a carico del figlio del 'rè degli imballaggi di Vittoria, non nuovo a certe scorribande in città rimaste impunite. La sera prima dell'incidente aveva avuto un alterco a Scoglitti con alcuni frequentatori di un esercizio pubblico. Mentre gli altri tre occupanti del Suv Angelo Ventura, Alfredo Sortino e Rosario Fiore denunciati a piede libero per omissione di soccorso e favoreggiamento sono difesi dall'avvocato Italo Allia. Le indagini sono coordinate dal pm Andrea Sodani che ieri ha autorizzato la restituzione della salma di Alessio D'Antonio alla famiglia.
 
Sabato 13 Luglio 2019, 15:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA