Alessia Bonari, nuovo riconoscimento per l'infermiera simbolo per la lotta al Covid: i suoi lividi a fine turno hanno lasciato il segno

Alessia Bonari, nuovo riconoscimento per l'infermiera simbolo per la lotta al Covid: i suoi lividi a fine turno hanno lasciato il segno

Meritocrazia, ricerca, capacità di analizzare il presente e disegnare il futuro: sono i punti cardinali del Premio ANGI dedicato ai giovani innovatori italiani, che celebrerà la sua terza edizione venerdì 4 dicembre ed è stato presentato ieri, martedì 1° dicembre, presso la sala stampa della Camera dei Deputati. Nel corso della presentazione, ANGI – la prima organizzazione nazionale no profit interamente dedicata al mondo dell'innovazione e punto di riferimento dell’ecosistema innovazione italiano – ha svelato le 11 categorie di progetti innovativi da premiare.

 

Menzione particolare per l'infermiera Alessia Bonari, cui è andato un riconoscimento speciale: il Premio ANGI Innovation Leader Award, in collaborazione con le maggiori istituzioni promotrici del premio e in rappresentanza anche di tutte le persone (infermieri, medici e operatori sanitari) che stanno combattendo in prima linea la battaglia contro il Coronavirus. Alessia Bonari è l’infermiera 23enne divenuta simbolo della lotta al Covid: i suoi lividi in volto, dovuti ai segni della mascherina nel turno di lavoro del 9 marzo scorso, avevano fatto il giro del web e dei social. Lo scorso settembre, Alessia era stata insignita anche del premio di “Personaggio dell’anno” al Festival del Cinema di Venezia.

 

Particolarmente soddisfatto il presidente di ANGI, Gabriele Ferrieri: «Questa terza edizione del nostro premio annuale è una straordinaria vetrina nella quale c’è lo spirito e l’impegno della nostra mission che perseguiamo a sostegno dei giovani talenti e dell’innovazione. Tutti i progetti che premieremo il 4 dicembre sono alcuni dei massimi esempi di quell’Italia da supportare, da valorizzare ed è quello che ci impegniamo a fare ogni giorno. L’Innovation Leader Award consegnato ad Alessia Bonari va esattamente in questa direzione, per il contributo anche morale dato nella battaglia che tutti noi stiamo portando avanti in un anno molto particolare, che ha comunque visto l’ANGI crescere molto, raggiungendo importanti risultati circa il suo lavoro al fianco delle istituzioni e del mondo delle imprese».


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 2 Dicembre 2020, 16:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA