Alessandro Venturelli, a Storie Italiane i video delle telecamere. Ma la madre sbotta: «Non mi fanno vedere nulla»

Alessandro Venturelli, a Storie Italiane i video delle telecamere. Ma la madre sbotta: «Non mi fanno vedere nulla»

Non si fermano le indagini sul 21enne e continuano le segnalazioni che accendono nuove speranze sulla possibilità di poterlo presto ritrovare

Storie Italiane torna ancora una volta sul caso di Alessandro Venturelli, il giovane di 21 anni scomparso da 10 mesi. Le speranze sul caso si stanno riaccendendo dopo le numerose segnalazioni nel Padovano che combaciano su moltissimi particolari che fanno pensare che si possa essere a pochi passi dal ritrovarlo. Nel corso del programma Eleonora Daniele pone l'attenzione sull'ultima novità: ci sarebbero delle immagini riprese dalle telecamere che riprenderebbero Alessandro.

 

Leggi anche > Costringe la moglie a dormire per terra perché russa: 58enne denunciato e condannato

 

Immediatamente si collega con l'inviata e con la madre che proprio ieri è stata convocata dai Carabinieri che le hanno detto della presenza di questi filmati: «Sono arrivata in commissariato dopo che i carabinieri mi hanno contattato, avevo la speranza di vedere le immagini delle telecamere. Credo che nessuno meglio di me sia in grado di sapere se quel ragazzo è relamente Alessandro, perché sono la mamma, ma non mi hanno fatto vedere nulla». L'inviata spiega che c'è un iter in corso e che per ora nessuno al di fuori degli inquirenti può visionare le immagini.

 

Intanto viene mandata in onda una nuova testimonianza da parte di un giovane gestore di un bar che conferma di aver visto un ragazzo identico ad Alessandro insieme a un gruppo di altri coetanei: «Erano tutti vestiti nello stesso modo, si guardavano intorno, ma dai loro volti ho percepito che erano provati». La madre di Alessandro non nasconde la sua preoccupazione, ricordando che il figlio prima di sparire era ossessionato dal fatto che qualcuno potesse fare del male a lei e al padre, spiegando che viveva in un continuo stato di ansia che lo aveva persino portato a notare la presenza di macchine con targhe diverse dalle solite che si trovavano nella zona della sua abitazione. 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 8 Ottobre 2021, 11:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA