Cade in casa mentre ripara la finestra: morto il "re" della vita notturna salentina

Lecce, cade in casa mentre ripara la finestra: morto Alex il "re" della vita notturna salentina

Una fatalità, un assurdo gioco del destino, un incidente domestico, ha potato via per sempre Alessandro Rizzo, detto "Papela", imprenditore, storico proprietario del "Baretto" di Porto Miggiano, e fino a qualche anno addietro tra i principali protagonisti delle gestioni di una delle disco più conosciute in Italia: il "Guendalina" di Santa Cesarea Terme Rizzo, 51 anni, è stato trovato purtroppo privo di vita nella giornata di ieri nella sua abitazione di San Cesario di Lecce. Era molto noto nell'ambito della vita notturna salentina e pugliese.


Sembra che sia caduto nella mattinata, mentre eseguiva alcuni lavori su una finestra della propria abitazione (secondo alcune testimonianze degli amici). È stato ritrovato a terra, in garage, nella serata di mercoledì 23 settembre 2020 e, secondo la testimonianza del primo cittadino di San Cesario, potrebbe essere rimasto in quelle condizioni, senza poter chiamare aiuto, per molto tempo.

Alessandro Papela era una persona molto nota a Lecce, aveva tanti amici ed è stato uno dei grandi protagonisti della movida estiva salentina con tante iniziative imprenditoriali: quella che è rimasta alla storia è la stagione del “Baretto” di Porto Miggiano. Il 51enne viveva da solo nella sua casa di San Cesario, dedicandosi al lavoro e alle sue passioni.

Ultimo aggiornamento: Giovedì 24 Settembre 2020, 16:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA