Selfie con moglie e bimbi, poi il tragico tuffo nel Garda: ritrovato il corpo di papà Alessandro

L'uomo di 41 anni originario di Lecco ma residente a Peschiera del Garda da alcuni anni, si era tuffato dalla barca e non è più riemerso

Selfie con moglie e bimbi, poi il tragico tuffo: ritrovato il corpo di papà Alessandro FOTO

di Redazione web

Il lago di Garda restituisce il corpo di Alessandro Redaelli. Il 41enne scomparso già domenica scorsa, 17 luglio, da Rivoltella sotto gli occhi della moglie e dei due figli piccoli. Il corpo senza vita è stato trovato nel primo pomeriggio di oggi, 24 luglio, ad una settimana esatta di distanza nella zona del basso lago a Desenzano sulla sponda bresciana. La notizia è riportata da Il Gazzettino. L'uomo si era fatto un selfie sorridente in barca prima del tragico epilogo.

Il fatto

L'uomo di 41 anni originario di Lecco ma residente a Peschiera del Garda da alcuni anni, Alessandro Redaelli si era tuffato dalla barca e non è più riemerso. Domenica scorsa era in gita in barca sul lago con la compagna e i due figlioletti di 5 anni e di 6 mesi tra San Felice e l'Isola dei Conigli a Manerba del Garda: poi il tragico tuffo alle 15.30. E lui non è più riemerso. Immediato l'avvio delle ricerche con gli uomini e mezzi dei Vigili del Fuoco insieme al Nucleo sommozzatori e della Guardia Costiera, l'elicottero, i Volontari del Garda con il robot per le ricerche in profondità lo hanno cercato inutilmente per giorni. Oggi il tragico epilogo.


Ultimo aggiornamento: Martedì 26 Luglio 2022, 19:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA