Chi era la ragazza trovata morta e seminuda in riva al fiume
di Michela Poi

Alatri, Michela Rezza trovata morta in riva al fiume: chi era la ragazza di Frosinone

Seminuda e con una ferita sopra l'arcata sopraccigliare sinistra. È stata trovata così Michela Rezza, trentasette anni, originaria di Frosinone. Con sé, nessun documento di riconoscimento. La sua scomparsa era stata denunciata la mattina del 6 novembre. Gli inquirenti stanno cercando di fare chiarezza sulla vicenda. Per ora nessuna pista è esclusa, anche quella dell'omicidio. Gli amici di Michela e il suo compagno sono stati interrogati nella notte. In questo senso i risultati dell'autopsia riveleranno elementi utili a ricostruire la tragedia.  

Leggi anche> Frosinone, ragazza trovata morta nel fiume Cosa: si indaga. Era affetta da disturbi psichici



ALATRI, RAGAZZA TROVATA MORTA: CHI ERA MICHELA REZZA

Michela era legatissima alla sua città natia, Frosinone, dove era molto conosciuta. Per anni, prima di trasferirsi ad Alatri con il suo compagno, aveva abitato nel quartiere di Corso Lazio. Una ragazza descritta da tutti come solare e sorridente, ma con un passato turbolento alle spalle. Dopo la morte prematura della madre, la vita di Michela era molto cambiata. La ragazza, poi, soffriva di disturbi psichici.  Appassionata di calcio, era affezionata al suo scarabeo rosa, con il quale girava spesso per la città. La comunità di Alatri e Frosinone sono sconvolte dalla notizia della sua morte. Su Facebook sono stati lasciati centinaia di commenti increduli. 




 
Venerdì 8 Novembre 2019, 13:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA