Conte, agente scorta positivo: è grave. Il premier sta bene, ha fatto il tampone

Conte, agente scorta positivo: è grave. Il premier sta bene, ha fatto il tampone

Un sovrintendente di polizia della scorta del premier Giuseppe Conte è risultato positivo al test del coronavirus ed è stato ricoverato al Policlinico Tor Vergata di Roma. A quanto apprende l'Adnkronos, dopo l'accertamento della positività del poliziotto, che risale a 10-12 giorni fa, è scattata la quarantena per gli altri uomini della scorta. Al momento non risultano altre positività al Covid-19.

Lombardia, chiude tutto: Fontana firma l'ordinanza di blocco totale

Dalle poche notizie che trapelano sarebbe già stato accertato che il poliziotto non avrebbe contagiato i colleghi e nemmeno il premier Conte. Infatti, l'ultima volta che il poliziotto ha prestato servizio risale a quasi due settimane fa e non era nella stessa macchina del presidente del Consiglio.

«In merito alla notizia della positività al Covid 19 di un uomo della scorta del Presidente del Consiglio, si precisa che nelle ultime settimane non c'è stato alcun contatto diretto con lo stesso Presidente, non avendo mai viaggiato neppure sulla stessa auto. Anche i contatti con gli altri uomini della scorta non destano preoccupazione, in quanto sono sempre state rispettate le distanze sociali di sicurezza e tutte le precauzioni. Il Presidente Conte nei giorni scorsi, ha effettuato un tampone che ha dato esito negativo». Lo rendono noto fonti di P. Chigi.


Ultimo aggiornamento: Sabato 21 Marzo 2020, 20:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA