Addio a Max Conteddu, il «poeta di Twitter» che lottava contro un cancro
di Domenico Zurlo

Addio a Max Conteddu, il «poeta di Twitter» che lottava contro un cancro

Alla fine Max non ce l’ha fatta: la sua lotta contro un cancro al cervello lo ha visto sconfitto. Max Conteddu, 40mila followers su Twitter, “poeta” dei social dove raccontava la sua durissima battaglia, si è spento poche ore fa: l’hashtag #ciaomax è primo trending topic su Twitter in Italia, particolare che fa ben capire quanto Max (@istintomaximo il suo nickname) fosse seguito dalla comunità del web.

Leggi anche > Meningite, la prof guarita torna a casa. «Flebo e buchi su tutto il corpo»

Originario di Siniscola, in Sardegna, Conteddu aveva raccontato del suo tumore da quando scoprì di essere malato: anche con un libro, Le cinque chiavi, ma soprattutto con i suoi tweet poetici, romantici ma spesso anche ironici. «Tenete in tasca un po’ di sole, ne avrete bisogno quando farà buio nella vostra vita», scriveva solo qualche giorno fa, 8 febbraio, nell’ultimo tweet.

Leggi anche > Coronavirus, regista muore con tutta la famiglia: «Si sono contagiati l'uno con l'altro»
In tanti avevano paragonato la sua battaglia a quella di Nadia Toffa, la conduttrice de Le Iene scomparsa l'anno scorso anche lei per via di un tumore. Ma lui non ci stava: «Lei definì il tumore un dono perché le aveva fatto aprire gli occhi, ma io gli occhi li avevo già aperti prima di questo intruso. Non è un dono, ma una maledizione. Nadia, resti comunque una guerriera».
IL DOLORE SU TWITTER Tantissimi i tweet in suo onore, per ricordarlo, per dedicargli un pensiero: anche Antonio Tajani, ex vicepresidente del Parlamento Europeo, gli ha dedicato un pensiero. «Ci hai raccontato anche con ironia la tua malattia, sei stato un esempio di forza e coraggio. Ora riposa in pace», scrive Tajani. «A tutti quelli che buttano via la propria vita, che Max sia d’esempio per quanto l’ha amata anche nella sofferenza», scrive la ballerina e showgirl Rossella Brescia.
Ma sono decine gli utenti comuni che hanno espresso il loro dolore per la scomparsa del giovane guerriero, con parole commoventi: «Nel nostro condominio virtuale, quello dei ricordi, abbiamo visto nuovi appartamenti abitati. Nel tuo c’è un raggio di sole», scrive LaGea. «RIleggo alcuni tuoi tweet con occhi completamente diversi, hanno tutt’altro sapore oggi. Forse è questa l’immortalità delle parole!», scrive Alessandro.

«Max, hai di sopportato anche gli inutili "forza e coraggio" che ricevevi ogni giorno qui. Eri il primo a saperlo che non ci sarebbe stata vittoria. Ma, anche nella tua ultima foto, c'era un sorriso abbozzato. E voglio abbracciare la tua compagna. Unica. Splendida», scrive invece Nik Karter. «Ho pianto per una persona che non ho mai conosciuto ma che mi ha donato così tanto. oggi c’è un bellissimo sole, ne metterò qualche raggio da parte», twitta Maruska. Perché in questi tempi di egoismo e indifferenza, le parole semplici e dolci di Max avevano conquistato migliaia di persone.

Ultimo aggiornamento: Giovedì 20 Febbraio 2020, 13:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA