Meteo, domenica da incubo: nubifragi e grandinate al sud. Tromba d'aria a Falconara. Allerta arancione, ecco dove

Video

E la chiamano estate? Voglia di vacanza, tanti italiani già al mare e in montagna. Ma la domenica che ci aspetta sarà contrassegnata da maltempo e allerta massima per una perturbazione che potrebbe causare danni in mezza Italia. Meteo da incubo, quindi: non sarà una domenica da passare in spiaggia o all'aria aperta, quella prevista per il 18 luglio. Secondo le previsioni di 3bmeteo, arriveranno nubifragi e grandinate anche di forte intensità su alcune aree della Penisola, in particolare nel Mezzogiorno.

 

 

Una tromba d'aria ha colpito Falconara vicino ad Ancona: il video choc.

 

 

Disagi per il maltempo già oggi ad Ancona e in particolare sul litorale: a Falconara Marittima una tromba d'aria ha provocato seri danni a due stabilimenti. «Una tromba d'aria si è abbattuta verso le 13.30 sulla nostra spiaggia - riferisce il sindaco Stefania Signorini con un post su Facebook - Due stabilimenti colpiti in modo particolare ma grande la collaborazione di tutti. Sono andata subito al mare anche per chiedere interventi ed ho visto con sgomento un vero disastro. Gli operatori balneari si sono subito mobilitati, eccezionali, e poi la nostra Polizia locale, operai comunali e Protezione civile. Un grande lavoro di squadra, una comunità solidale. Come Sindaco mi sento orgogliosa. Grazie a tutti di cuore».

 

 

 

CICLONE IN ARRIVO: COSA  CAMBIA

Il ciclone che ha messo in ginocchio la Germania e il Belgio ora si sta spostando verso l'Italia. Moltissime zone di questi due Paesi sono state travolte dalla furia dei corsi d'acqua, alimentati da piogge torrenziali mai così intense da un secolo. Ad ovest della Germania i morti sono stati più di cento e i dispersi sono stati alemeno 1.300. Una tragedia che la cancelliera Angela Merkel è stata costretta all'inizio a vivere lontano dal Paese, a Washington, preparandosi ad un bilancio di vittime e danni ben peggiore. Ebbene ora la tempesta che nei giorni scorsi ha colpito l’Europa centrale si sta portando proprio sull’Italia.

 

 

 

LE PREVISIONI METEO

Nelle regioni settentrionali ci sarà una maggiore stabilità, salvo pochi rovesci sulla Romagna e sporadici acquazzoni su Alpi e Prealpi nel pomeriggio con temperature tra i 29 e i 34 gradi.

 

Al centro, invece, ancora rovesci o temporali sul versante Adriatico e basso Lazio; in altre zone del centro, invece, ci sarà più sole con temperature in ascesa sul lato tirrenico (tra i 27 e 31 gradi).

Al Sud previsti forti acquazzoni e temporali sparsi già dall’alba, più frequenti a ridosso dell'Appennino. Al contrario di Nord e Centro, le temperature saranno in netto calo, comprese tra i 24 e i 29 gradi.

Ma il maltempo sembra essere limitato ad un solo giorno, perché già da lunedì si prevede un netto miglioramento che preparerà la penisola al caldo afoso, il cosiddetto anticiclone africano

 

 

MASSIMA ALLERTA NELLE REGIONI

 

Persiste su gran parte delle regioni centrali l'annunciata fase di maltempo che si estenderà nelle prossime ore a tutto il Meridione. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d'intesa con le regioni coinvolte - alle quali spetta l'attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati - ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse, che integra ed estende quello diffuso ieri. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).

 

L'avviso prevede dalle prime ore di domani, domenica 18 luglio, precipitazioni a prevalente carattere temporalesco sulla Romagna. Prevista inoltre la persistenza di fenomeni temporaleschi su Marche, Umbria, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia e Basilicata, in estensione a Calabria e Sicilia. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, grandinate, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata per la giornata di domani, domenica 18 luglio, allerta arancione per rischio idrogeologico e temporali sui settori settentrionali della Sicilia. Allerta gialla sul resto dell'isola siciliana e su tutte le regioni meridionali, nonché nelle Marche, in Umbria e su parte della Romagna.


Ultimo aggiornamento: Sabato 17 Luglio 2021, 22:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA