Deejay accoltellato al rientro da un rave: è gravissimo. «Aggredito sotto casa, si cerca un amico»

Deejay accoltellato al rientro da un rave: è gravissimo. «Aggredito sotto casa, si cerca un amico»

Lo hanno trovato a terra nell'androne di un palazzo, in una pozza di sangue: un giovane di 33 anni, Maurizio Canavesi, disc jockey, è stato vittima di un'aggressione a coltellate a Terno d'Isola, nel bergamasco, ed è stato trasportato d'urgenza, in condizioni gravissime, all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Il ritrovamento è avvenuto stamattina presto, intorno alle 5: Maurizio aveva ferite da arma da taglio su tutto il corpo, per via dell'aggressione avvenuta qualche ora prima.

Salerno, donna accoltellata al cuore dal suo stalker: 39enne in fin di vita​

L'accoltellamento è avvenuto al suo rientro da un rave party in Toscana. Maurizio Canavesi è padre di una bambina: era tornato in auto con un gruppo di amici e sarebbe stato proprio uno di questi ad accoltellarlo, stando ai primi riscontri dei carabinieri di Bergamo. L'aggressione con il coltello è avvenuta al culmine di una violenta lite. Il sospettato sarebbe già stato identificato, ma non ancora rintracciato. 



Canavesi, trovato in stato di incoscienza fuori dall'abitazione in cui vive ma non è residente, in via Castegnate, aveva anche una ferita d'arma da taglio alla testa: i carabinieri del nucleo investigativo di Bergamo, coordinati dal pubblico ministero Carmen Santoro, stanno cercando di ricostruire le ore precedenti l'aggressione. Al momento la vittima, gravissima, non è in grado di parlare ed è in gravi condizioni.
Martedì 23 Aprile 2019, 14:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA