A 12 anni a scuola con la scacciacani: «L'ho fatto per sentirmi grande»

di Davide Tamiello
MESTRE - L'aveva portata in classe per sentirsi grande e per far colpo sui compagni di classe. Solo che quella pistola finta, in un'aula di una scuola media di Mestre, ha finito per scatenare un putiferio. Protagonista della bravata, un 12enne di una prima media: l'insegnante l'ha scoperto e ha sequestrato la pistola, per poi segnalare il caso alla dirigente scolastica.

«È venuto a scuola con una scacciacani con proiettili a salve, è una cosa inaccettabile», tuonano i genitori dei compagni che ora minacciano anche di trasferire i loro figli dalla scuola. Domani si terrà un incontro tra i rappresentanti di classe e la dirigente. Il 12enne, per il momento, non è stato sospeso: la preside aspetta di aver sentito tutte le versioni del caso per poi prendere una decisione. «Mi hanno riferito che si trattava di una pistola  giocattolo con tanto di tappo rosso - spiega - non c'era alcun pericolo. Il ragazzino stava soltanto giocando, non creiamo un caso. Sentirò nei prossimi giorni la famiglia e decideremo cosa fare».
Mercoledì 21 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 11:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME