Alluvione Palermo, premiato a Bagheria il poliziotto eroe

Alluvione Palermo, premiato a Bagheria il poliziotto eroe

Un incontro informale e di dimostrazione di stima e affetto quello di stamani tra il sindaco Filippo Tripoli e l’agente Alessio Patricolo, il giovane poliziotto che salvato alcuni palermitani  sorpresi dal nubifragio che si è verificato il 15 luglio nel capoluogo siciliano.

Come riporta il sito del comune di Bagheria, l’assistente capo delle volanti della Polizia è intervenuto all’incontro con il primo cittadino insieme alla sua famiglia e al collega il vice sovrintendente Filippo Gattuccio e al vice questore aggiunto Vincenzo Scognamiglio funzionario del Commissariato.

«Non appena è arrivato via radio l’allarme dato da un primo equipaggio sono intervenute sul posto 3 volanti che poi sono diventate oltre 10 pattuglie, l’acqua si è alzata nel giro di pochi secondi sino ad arrivare a quasi 4 metri e le auto che si andavano ricoprendo d’acqua erano numerose -racconta Patricolo durante l'incontro- abbiamo salvato oltre 70 persone inclusi bambini». 

«E’ stato un intervento che va al di là dell’ordinario e anche dello straordinario, e sono orgoglioso di quanto sono riusciti a fare questi uomini» – dice il funzionario addetto del Commissariato Bagheria, Vincenzo Scognamiglio.
Il sindaco ha poi consegnato all’agente una pergamena encomio che riporta la seguente motivazione “Per essere intervenuto, con generoso slancio e cosciente sprezzo del pericolo, in soccorso di quanti sono stati sorpresi dalla “bomba d’acqua” che si è abbattuta su Palermo il 15 luglio 2020, salvando più cittadini palermitani colti dal nubifragio”.
Ultimo aggiornamento: Venerdì 31 Luglio 2020, 10:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA