Coronavirus e allattamento, i consigli degli esperti alle mamme per la sicurezza del bambino

Coronavirus e allattamento, i consigli degli esperti alle mamme per la sicurezza del bambino

È possibile allattare quando si è affetti da Coronavirus? Come pulire i dispositivi per l’estrazione del latte materno se si ha contratto la malattia Covid-19? O ancora, quanto tempo il nuovo coronavirus permane su superfici come tiralatte, kit e accessori? Sono queste le domande, in una delicatissima emergenza sanitaria, che preoccupano mamme e papà. Nel caos prodotto dalla diffusione prima del contagio da nuovo coronavirus e, successivamente, dal circolare di fake news o informazioni incomplete, in moltissimi stanno cercando di dare risposte concrete. Ospedali, medici, pediatri, psicologi, aziende, tutti stanno aumentando gli sforzi per offrire in questo momento un sostegno adeguato e un supporto alle donne in gravidanza, o in allattamento nel fronteggiare questa delicatissima contingenza. La domanda più frequente è se si può allattare con il Coronavirus.

Dalle evidenze attuali, che non sono molte al momento, come sottolineato dalla SIN (Società Italiana di Neonatologia) sembra che il virus non si diffonda tramite il latte materno. Una madre positiva al Covid 19 può allattare? La valutazione va fatta sul quadro sintomatico. «Se ha febbre, tosse e secrezioni con positività al virus o in corso di accertamento, per mantenere l’allattamento dovrebbe usare presidi come mascherine, potenziando le operazioni igienico sanitarie normalmente previste (lavaggio frequente delle mani), ed eventualmente utilizzare il tiralatte, per contrastare, con ogni mezzo, il rischio di trasmissione tramite vie respiratorie” - spiega il dottor Luigi Piero Biondi, pediatra presso la Casa Pediatrica Ospedale Fatebenefratelli di Milano.

«Quando ci siano indicazioni, l’uso di presidi health care per l’allattamento può contribuire a rassicurare le mamme nel non interrompere un’attività così importante dal punto di vista sia nutrizionale sia relazionale con il bambino», afferma Barbara Zancan, managing director di Medela Italia, azienda specializzata nell’allattamento al seno e nelle soluzioni health care. 

L’emergenza sanitaria causata dal diffondersi del nuovo coronavirus, che sta impattando il nostro Paese, e via via tutto il mondo, viene a coincidere con l’avvento della primavera che porta con sé le allergie tipiche di questa stagione. «Il latte materno protegge fin da piccoli i bimbi da questi disturbi, perché contiene sostanze che agiscono sul sistema immunitario», spiega il dott. Luigi Piero Biondi, pediatra presso la Casa Pediatrica Ospedale Fatebenefratelli di Milano.

Per portare avanti l'allattamento in situazioni particolari, ad esempio durante una malattia virale in cui si tema vi possa essere una trasmissione madre-bimbo attraverso le vie respiratorie, possono essere utili anche strumenti quali il tiralatte. «Se indicato, l'uso di presidi health care come il tiralatte può aiutare le mamme a non interrompere l'allattamento», afferma Zancan.

Tra le aziende che si sono attivate prontamente vi è Medela Italia - azienda specializzata nell'allattamento al seno e nelle soluzioni health care -, che offre un servizio inedito di assistenza digitale, pensato per mamme e papà, e non solo. L'azienda ha infatti attivato un link con le domande più frequenti a cui rispondono medici e specialisti di nutrizione e pediatria. 

Al link https://www.medela.it/allattamento-al-seno/percorso-della-mamma/covid-19-informazioni-riguardanti-gravidanza-allattamento chi accederà potrà ad esempio sapere esattamente quali sono le linee guida per la conservazione del latte materno se si ha il nuovo coronavirus. E ancora, le donne incinte troveranno risposte alle domande: farò del male al bambino se avrò il Covid-19 durante la gravidanza o come posso proteggermi dal contagio se sono in dolce attesa? Più in generale, poi, i genitori potranno leggere e seguire accorgimenti utili su come proteggere il proprio bambino dal contagio.

Il nuovo coronavirus, che causa la malattia denominata Covid-19, si sta purtroppo diffondendo in tutto il mondo, e con esso aumentano naturalmente dubbi e preoccupazioni, soprattutto come conseguenza della circolazione di informazioni non accurate o prive di fondamento. Per questo è fondamentale fare chiarezza. 

Grazie a Medela Italia e alla sezione di FAQ sviluppata all’interno del sito istituzionale, tutti potranno liberamente attingere ad informazioni aggiornate e corrette sull'allattamento al seno, il latte materno, la sicurezza e la salute per sé e il proprio bambino, in questa fase storica a cui nessuno era preparato. L’azienda ha creato questo hub di informazioni, Covid-19, sull'allattamento al seno con una raccolta di domande e risposte per aiutare infatti chi è genitore a far fronte a questa nuova realtà. Questa sezione sarà di volta in volta aggiornata con l’indicazione di nuove informazioni utili, non appena queste saranno disponibili.

 

 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 26 Marzo 2020, 12:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA