Coronavirus, Guido Bertolaso positivo: «Conoscevo i rischi a cui andavo incontro»
di Ilaria Del Prete

Coronavirus, Guido Bertolaso positivo: «Conoscevo i rischi a cui andavo incontro»

Guido Bertolaso positivo al coronavirus. L'annuncio deli'ex capo della protezione civile e consulente di Regione Lombardia è arrivato con un messaggio sui social: «Sono positivo al Covid-19 -scrive su Facebook - Quando ho accettato questo incarico sapevo quali fossero i rischi a cui andavo incontro, ma non potevo non rispondere alla chiamata per il mio Paese. Ho qualche linea di febbre, nessun altro sintomo al momento. Sia io che i miei collaboratori più stretti siamo in isolamento e rispetteremo il periodo di quarantena. Continuerò a seguire i lavori dell’ospedale Fiera e coordinerò i lavori nelle Marche. Vincerò anche questa battaglia».

Leggi anche > Coronavirus, Fontana: «Trend dei contagi si sta stabilizzando. Bertolaso positivo? Non torno in quarantena»
 

La notizia ha suscitato le reazioni del mondo politico e soprattutto di quanti sono stati a contatto con Bertolaso negli ultimi giorni, a partire dal governatore della Lombardia Attilio Fontana che ha dichiarato di non aver intenzione di tornare in isolamento: «non ho avuto nessun contatto stretto, l'ho visto solo domenica alla Fiera e siamo stati vicini per neanche due minuti». Reazione opporta da parte di Luca Ceriscioli, il presidente della Regione Marche, che si è messo in quarantena volontaria. Proprio ieri Ceriscioli ha partecipato, con guanti e mascherina, a riunioni ad Ancona con l'ex capo della Protezione civile Guido Bertolaso.
Ultimo aggiornamento: Martedì 24 Marzo 2020, 14:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA