Coronavirus: «In Italia il contagio sta rallentando». Ecco il parere degli esperti
di Alessia Strinati

Coronavirus: «In Italia il contagio sta rallentando». Ecco il parere degli esperti

In Italia sembra rallentare il numero dei contagi da Coronavirus. Una speranza sul fronte Coronavirus in Italia arriva da uno studio scientifico condotto da quattro importanti professori italiani: Enrico Bucci (Temple University), Giuseppe Di Nicolao (Università di Pavia), Giorgio Parisi (Lincei) e Enzo Marinari (Sapienza di Roma).

Leggi anche > Coronavirus, diretta: Piemonte, primo ricovero in una clinica privata. «I nostri mezzi a disposizione del SSN»

Analizzando i modelli statistici e matematici sull'andamento dei contagi nel Paese, i dati sembrano essere rassicuranti. La ricerca prende in cosiderazione i dati fino al 12 marzo nelle regioni di Lombardia, Veneto, Piemonte, Emilia-Romagna e Marche. Gli esperti parlano di: «un primo rallentamento generale dei tempi di raddoppio del contagio, ovvero un aumento del numero di giorni in cui si raddoppiano ricoverati, ricoverati in terapia intensiva e morti: nelle fasi iniziali dell’epidemia era pari a circa 2,5 giorni, mentre ora è salito a 3-4 giorni». 

Poi però il professor Marinari  chiarisce: «È troppo presto per dire che questo sia un effetto del lockdown. Appare piuttosto un risultato compatibile con l’inizio della presa di coscienza da parte della popolazione», ora si aspetta di capire cosa succederà nei prossimi giorni. 
Ultimo aggiornamento: Sabato 14 Marzo 2020, 15:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA