Rita Levi Montalcini, la mostra con il cuore: oltre 40 foto dell'archivio Riccardi
di ​Stefania Cigarini

Rita Levi Montalcini, la mostra con il cuore: oltre 40 foto dell'archivio Riccardi

«Tutti dicono che il cervello sia l’organo più complesso del corpo umano, da medico potrei anche acconsentire. Ma come donna vi assicuro che non vi è niente di più complesso del cuore. Ancora oggi non si conoscono i suoi meccanismi», ad esprimersi così è stata Rita Levi Montalcini, unica italiana a ricevere il premio Nobel per la Medicina (1986) ed una delle più grandi menti scientifiche del Ventesimo secolo.
 

 

Il fotografo Maurizio Riccardi, direttore dell’Agenzia di documentazione fotografica Agr e dell’Archivio Riccardi, dedica alla scienziata una mostra - Rita Levi Montalcini, il cuore Nobel delle Donne: oltre quaranta immagini della Professoressa ritratta in occasioni pubbliche, al Quirinale o durante i festeggiamenti per i cento anni; e private, nell’intimità sua casa:
«Volevo fare questa mostra da tempo, dalla data della sua scomparsa, il 30 dicembre 2012 - spiega Riccardi - Finalmente ci sono riuscito e ne sono orgoglioso» 

Come ha selezionato i materiali, da un archivio immaginiamo ben più ampio?
«È stato molto difficile, il filo della narrazione segue sia la cronaca che l’affetto che avevo per lei. Segue il cuore, appunto»
 
A quale immagine è più affezionato?
«Ad una che ritrae lei in uno specchio e la sua mano sul bracciolo della poltrona. La mano che ha dato una mano alla Scienza, e lo sta facendo ancora oggi, e quel volto riflesso che sembra pensare alle sfide future»

Che effetto le faceva?
«Ho fotografato una infinità di personaggi famosi, importanti e anche altri Nobel. Della Professoressa mi stupiva sempre la sua capacità di metterti a suo agio e l’estrema curiosità nei confronti di chi veniva a farle domande. Soprattutto se erano giovani, voleva davvero sapere tutto. Aveva due grandi amori, il lavoro e l’interesse per gli altri»

Un ricordo personale
«Lei ha speso gran parte della sua vita in progetti di formazione per le donne africane. Quando le dissi che aspettavo un figlio, maschio, mi disse “Ti faccio gli auguri, ma sai che io preferisco le femmine”».
riproduzione riservata ®

Mostra fotografica “Rita Levi Montalcini, il cuore Nobel delle Donne” Oltre 40 foto scelte dall’Archivio Riccardi,
dal 24 al 31 gennaio Spazio5, via Crescen-zio 99 (p.za del Risorgimento), ingr. libero www.spazio5.com


Ultimo aggiornamento: Giovedì 23 Gennaio 2020, 07:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA