Sanremo 2020 nel caos: De Santis rimossa da Rai Uno. E ora il Festival resta senza guida
di Marco Castoro

Sanremo 2020 nel caos: Teresa De Santis rimossa da Rai Uno. E ora il Festival resta senza guida

Sanremo è Sanremo. Ma soltanto a parole. Perché ormai lo slogan più in voga è Caos Sanremo. Ad accendere la miccia sulla polveriera è stato l’Ad Rai, Fabrizio Salini, che alla vigilia della conferenza stampa in cui per tradizione si annuncia il cast del Festival ha consegnato ai consiglieri del cda i curricula dei nuovi direttori delle reti di Viale Mazzini. Nulla che già non fosse noto, visto che da tempo circola la lista con promossi e bocciati, tuttavia quello che sconvolge è la tempistica. Il cambio della guardia a Rai1 ha del clamoroso, seppure fosse nell’aria, visto che Salini ha più volte fatto capire che lo avrebbe fatto non appena ricevuto il via libera politico. E così è stato. Lascia di stucco il fatto che la decisione del cambio al vertice della rete ammiraglia sia stata presa alla vigilia del Sanremo che Teresa De Santis – il direttore di Rai1 – ha organizzato, scegliendo Amadeus come direttore artistico. Suona come la rimozione del generale alla vigilia della battaglia finale.

Leggi anche > Festival di Sanremo 2020, la conferenza stampa di presentazione con Amadues: la diretta

A quanto pare, il Festival non si può ritenere sinonimo di serenità per la De Santis, visto che l’anno scorso Claudio Baglioni e la Rai furono investiti da una valanga di polemiche dopo alcune dichiarazioni sulla questione dei migranti. Eppure, nonostante non fosse il suo Festival perché subentrata a giochi fatti, il direttore di Rai1 ci mise la faccia e le polemiche nei confronti del “dirottatore artistico” si stemperarono. 

Sanremo a parte, c’è un’altra questione da sottolineare sul cambio della guardia. Ancora una volta a Viale Mazzini conta più la politica che gli ascolti. Rai1 sta vivendo un’ottima stagione autunnale. La rete ammiraglia è in crescita nel prime time, nonostante la perdita della Champions League (finita alla concorrenza). Dal 15 settembre a oggi Rai1 ha battuto Canale 5 per più di 100 prime serate.

L’edizione numero 70 del Festival che la Rai ha voluto festeggiare in maniera celebrativa con le sue punte di diamante che saliranno sul palcoscenico (passerella per Carlo Conti, Piero Chiambretti e Pippo Baudo) ufficialmente comincia con la conferenza stampa di oggi a Sanremo. Amadeus ha già svelato i big in gara, ora non gli resta che annunciare le donne che due per sera lo affiancheranno. Sicure le presenze di Diletta Leotta, Antonella Clerici, Rula Jebreal, Emma D’Aquino e Laura Chimenti (conduttrici del Tg1), Simona Ventura, Georgina Rodriguez (la fidanzata di Cristiano Ronaldo).

Essendo le presenze 10 in tutto, probabilmente qualcuna di loro (una a caso la Leotta) potrebbe fare doppietta. Mara Venier ha rivelato che Amadeus la vuole con sé nella serata della finale. Si aspetta l’ok da Monica Bellucci. In preallarme anche Vanessa Incontrada, Sabrina Salerno e Gessica Notaro. Mentre non sembra avere chance Belen Rodriguez che avrebbe fatto carte false per “impallare” la bellezza della sua Diletta rivale. Ad aprire la prima serata, e quindi a rompere il ghiaccio con Amadeus, ci sarà Fiorello, che con Roberto Benigni e Tiziano Ferro guida la lista degli ospiti. 
 
Martedì 14 Gennaio 2020, 08:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA