Diecimila prenotazioni in 48 ore per Raffaello alle Scuderie del Quirinale di Roma
di Valeria Arnaldi

Raffaello, è già record di biglietti alle Scuderie del Quirinale di Roma

Poco meno di due mesi. Tanto manca all’apertura della mostra “Raffaello”, che dal 5 marzo sarà visitabile alle Scuderie del Quirinale, e i numeri sono già da record: nelle prime 48 ore di prevendita sono state registrate diecimila prenotazioni, con richieste da tutto il mondo. Non è difficile comprendere le ragioni.

Tra dipinti, disegni e opere di confronto, l’esposizione riunirà circa 200 capolavori, oltre 100 di mano di Raffaello, dalla “Madonna del Granduca” e la Velata” delle Gallerie degli Uffizi, da dove provengono 50 opere, fino alla “Madonna Alba” della National Gallery di Washington. Raffaello sarà celebrato in città anche in altre sedi, dalla Domus Aurea, dove da marzo si potrà ammirare “Raffaello nella Domus Aurea. L’invenzione delle grottesche”, fino alla Galleria Borghese, dove da ottobre si terrà “Raffaello dei Borghese”.

La stagione espositiva si annuncia ricca di grandi eventi e protagonisti. Particolare attenzione sarà dedicata al cinema con i centenari delle nascite di Fellini e Sordi. Ad aprile a Palazzo Venezia arriverà “Fellini 100 Genio immortale. La mostra”, ora a Rimini e, dopo la tappa capitolina, destinata ad andare all’estero. Articolato in tre macro aree, l’iter racconta l’Italia dagli anni Venti agli Ottanta del Novecento attraverso l’immaginario felliniano, poi si concentra sui compagni di viaggio, reali e immaginari, del regista e presenta il progetto del Museo Internazionale Federico Fellini. Esposti inediti dal Fondo Nino Rota.

Grande cinema in primo piano pure nella Villa di Alberto Sordi, dal 7 marzo al 29 giugno, con la mostra “Il Centenario. Alberto Sordi 1920-2020”, curata da Alessandro Nicosia con Vincenzo Mollica e Gloria Satta, promossa da Fondazione Museo Alberto Sordi con Comune di Roma, Regione Lazio, Luce - Cinecittà e il contributo di Mibact e Siae. Palazzo Altemps, dal 20 marzo, conferma l’attenzione per il contemporaneo con la mostra “de Pisis”, forte del successo della tappa milanese. Al Colosseo, da maggio, “Pompei e Roma”, con sculture, affreschi, mosaici. Dal 25 giugno, al Quirinetta, tra arte e tecnologia, si celebra Amedeo Modigliani a cento anni dalla morte, con l’esposizione immersiva “L’impossibile Modigliani”.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 10 Gennaio 2020, 08:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA