Sinisa Mihajlovic, il commovente videomessaggio proiettato allo stadio: «Vincerò grazie a voi»

Sinisa Mihajlovic, il commovente videomessaggio proiettato allo stadio: «Vincerò grazie a voi»

Questa sera allo stadio Dall'Ara di Bologna è una serata particolare per il club rossoblù, che compie 110 anni: e Sinisa Mihajlovic, dimesso ieri dall'ospedale, ha inviato un videomessaggio in occasione della "partita delle leggende", che ha visto in campo le vecchie glorie del Bologna contro quelle del Real Madrid.

Leggi anche > Bologna vince, giocatori in ospedale da Mihajlovic. Lui si affaccia e risponde così

Un videomessaggio proiettato allo stadio all'improvviso, per i tifosi, che ha commosso le migliaia di persone sugli spalti:
«Aspettate un po’ ragazzi, vorrei salutarvi anch’io», ha esordito Sinisa nel suo video. «Mi spiace di non essere lì con voi, sono uscito dall’ospedale ieri e avevo tanta voglia di rivedere mia moglie e i miei figli: mi scuserete per questo. Vorrei ringraziare tutti i voi, i tifosi del Bologna e la società per quello che avete fatto per me, per questi momenti in cui mi siete stati vicini e mi avete dato tanta forza».



«In questo mio momento particolare sto lottando contro questa malattia, e sono sicuro che vincerò grazie anche a voi e all’amore della mia famiglia. Vorrei salutare i ragazzi del Real Madrid che sono venuti a festeggiare con noi i 110 anni del Bologna, una cosa che deve essere un grande orgoglio per tutta la città di Bologna e per tutti i bolognesi», continua l'allenatore rossoblù. «Uno speciale saluto ai miei due fratelli Karembeu e Seedorf, vi voglio bene ragazzi. Ora non voglio più rubarvi altro tempo: cominciate a giocare. Solo due parole a Marco (Di Vaio, ndr): fatevi valere e non facciamo cazzate, perché dobbiamo vincere».

Mercoledì 9 Ottobre 2019, 21:54



© RIPRODUZIONE RISERVATA