Milano, ricetta QuBì: sono 4 gli empori della solidarietà inaugurati con la Caritas

Milano, ricetta QuBì: sono 4 gli empori della solidarietà inaugurati con la Caritas

In questi giorni d'estate, a Milano c'è qualcuno che pensa alle famiglie che non possono permettersi una vacanza al mare o in montagna. E prova a portare un po' di conforto, magari sotto forma di attività ludiche e sportive per i bimbi, ma anche aiutando i genitori con l'assistenza per i compiti, da svolgere tra un gioco e l'altro.



Ricetta QuBì, con presidente Giovanni Fosti, è il programma triennale, ideato e finanziato da Fondazione Cariplo, che vuole intervenire concretamente sul territorio, grazie a una rete sviluppata e ormai consolidata in tutta la città con 23 ricette su 25 quartieri. E che porta aiuti solidali, iniziative culturali e tutto quello che serve per combattere la povertà diffusa.

L'iniziativa, pienamente operativa da febbraio, si basa su numeri di rilievo a cominciare dai 4 empori della solidarietà (supermercati aperti alle famiglie che non hanno mezzi) già inaugurati assieme a Caritas Ambrosiana. Tra l'altro, è di pochi giorni fa il concerto di Paolo Jannacci che ha consentito, attraverso la vendita dei biglietti, di raccogliere fondi per rifornire gli empori della merce necessaria.

Sono 25 i milioni di euro stanziati per l'impegno triennale del programma QuBì. Del resto i numeri dell'emergenza sono eloquenti: in Italia sono 4,7 milioni le persone che vivono in condizioni di povertà e 1,3 milioni i minori di cui 21 mila a Milano. La solidarietà ha ottenuto risultati documentati: 54.493 sono le persone che, all'interno delle famiglie aiutate, hanno beneficiato di almeno una misura di sostegno. Insomma, l'emergenza resiste ma Ricetta QuBì rappresenta una prima risposta concreta.

Ultimo aggiornamento: Venerdì 19 Luglio 2019, 12:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA