Dybala manda un messaggio vocale a Ramy: «Sei un eroe, voglio incontrarti»

«Ciao Ramy, come stai? Spero molto bene. Sono Paulo Dybala, volevo dirti che ho saputo quello che hai fatto, sei veramente un eroe. Ho saputo che hai la mia maglia e per quello che hai fatto mi piacerebbe parlare con te. E vorrei invitarti allo Stadium a vedere una partita, quando potrai. Spero veramente di poterti conoscere. Sono davvero contento di poterti mandare questo audio: sei davvero un grande, ti mando un forte abbraccio». Paulo Dybala è in Argentina per giocare con la sua nazionale, ma non appena ha saputo di quanto accaduto a San Donato milanese e del piccolo eroe Rami non ha esitato a inviare un messaggio vocale al padre del ragazzino che durante il sequestro del bus ha chiamato i soccorsi. Il messaggio audio è stato fatto ascoltare durante la trasmissione Italia Sì su Rai 1.

Pif contro Matteo Salvini sul piccolo Ramy: «Fa il bullo con un ragazzino di 13 anni, è un bimbominkia»



Secondo quanto riportato da Repubblica, sarebbe stato un membro dello staff del calciatore della Juventus a raccontare a Dybala di quel ragazzino che ha la sua maglia in camera. Quando Ramy ha ascoltato il messaggio, è esploso dalla felicità e con molta emozione ha risposto al suo campione: «Ciao Paulo, sono Ramy. Volevo dirti che sei il mio giocatore preferito al mondo, seguo la Juve solo perché ci sei tu, ho anche la tua maglietta appesa nella mia camera da letto. Il mio sogno è vederti presto e trascorrere una bella giornata con te. Mi fa molto molto, ma molto piacere vederti».

 
Domenica 24 Marzo 2019, 11:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA