«È solo un'otite», ma ha un cancro al cervello: bimba di 9 anni viva grazie a una cura sperimentale
di Alessia Strinati

«È solo un'otite», ma ha un cancro al cervello: bimba di 9 anni viva grazie a una cura sperimentale

Credevano fosse una banale infezione all'orecchio, invece aveva un raro tumore al cervello. Caroline Brown, di Longhoughton, è riuscita a salvarsi grazie a une terapia sperimentale con raggi protonici avviata negli Stati Uniti, ma la strada per la guarigione è stata lunga e tortuosa per lei e per la sua famiglia.

Cancro, dai testicoli di scimmia una speranza per la fertilità dei bambini sopravvissuti al tumore
Bimba di 11 mesi cade nella pentola dell'acqua bollente mentre fa il bagnetto, gravissima in ospedale

Tutto è iniziato nel 2016 quando la piccola Caroline, che oggi ha 9 anni, ha iniziato ad avvertire dei disturbi all'orecchio. Nel mesi successivi le sue condizioni sono peggiorate: aveva forti dolori, perdeva peso, era sempre stanca. I genitori la portarono da un medico e le fecero fare diverse analisi, ma la diagnosi fu quella di una banale infezione all'orecchio. Le cure antibiotiche non davano alcun miglioramento, così la bimba è stata sottoposta ad altre visite che hanno portato alla diagnosi corretta, per quanto terribile: rabdomiosarcoma di stadio quattro, un tipo di tumore dei tessuti molli che si era diffuso così vicino ai nervi facciali e al cervello.

Tumore al seno, attenti all'olio per friggere usato più volte

Come riporta anche il Sun, i medici dissero subito alla famiglia che era impossibile operare per la posizione in cui si trovava e proposero una terapia sperimentale alla famiglia negli Stati Uniti. La cura sembra aver fatto effetto, oggi sta molto meglio, anche se non è ancora fuori pericolo e potrebbe aver sconfitto una volta per tutte il cancro proprio quando sembravano non esserci più speranze. 
Venerdì 22 Marzo 2019, 12:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA