Terrorismo, dopo Cesare Battisti altri trenta nel mirino di Salvini

Terrorismo, dopo Cesare Battisti altri trenta nel mirino di Salvini

Trenta terroristi latitanti, 27 di sinistra e tre di destra: i loro nomi sono sul tavolo del vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini. Si tratta dell’elenco aggiornato che Intelligence e Forze dell’Ordine hanno rielaborato dopo l’arresto di  Cesare Battisti. Dei trenta, 14 sono localizzati in Francia.
Il governo italiano, su impulso di Salvini, è pronto a passi ufficiali per chiedere collaborazione ai Paesi che stanno ospitando i latitanti. A partire da Parigi. L’obiettivo è assicurare i terroristi alla giustizia italiana, come avvenuto per Cesare Battisti.
Sabato 19 Gennaio 2019, 10:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA